lunedì 28 febbraio 2011

Le unioni gay mai come una famiglia


Il caro Silvio è stato l'altro ieri al 2° Congresso dei Cristiano Riformisti invitando, al termine del discorso, tutti i presenti al "bunga bunga" attento però a specificare che non si tratta di ciò che scrivono i giornali, ma vuol dire solo divertirsi, fare quattro salti e bere qualcosa... certo, poi c'è la marmotta che confeziona la cioccolata. Ha inveito contro le unioni gay, contro i comunisti, contro la scuola pubblica, ma poi per la scuola pubblica ha subito ritrattato perchè si è accorto di aver commesso una gaffe che gli avrebbe potuto creare grande malcontento intorno a se. Ha richiamato i valori cristiani affermando che lui crede nei valori della nostra tradizione cristiana. Praticamente la faccia come il culo, se poi lui va a mignotte, con minorenni, chiama in Questura per fare raccomandazioni non ha importanza, la cosa veramente importante è che lui queste cose le dica ad un congresso con tanti poveri miserabili che lo applaudiscono. Non mi pare che la nostra tradizione cristiana professi valori quali la prostituzione, la pedofilia o la raccomandazione.

Ha riaffermato ancora una volta che le unioni gay non possono essere equiparate ad una famiglia negando così ad una coppia di persone che si vogliono bene di poter acquistare una casa insieme, di poter assistere il proprio compagno in ospedale senza che i familiari lo caccino perchè è "nessuno", di poter ottenere la reversibilità della pensione del compagno qualora questi malauguratamente muoia. Sono veramente cose tristi quelle che ha appena detto e spero che quei ragazzi e ragazze gay di destra che hanno sempre osannato quest'uomo analizzino questo discorso e si ricredano. Perchè una coppia gay non può essere una famiglia? Perchè una famiglia deve essere intesa solo quella formata per procreare? Indubbiamente ci saranno delle differenze che potranno essere opportuanemente disciplinate, ma perchè vietare a due persone dello stesso sesso di essere una famiglia?

Ma cosa aspettiamo a mandarlo a casa? E cosa fa la sinistra a parte litigare per contendersi la prima pagina di giornale o l'invito in televisione, priva di un vero leader, priva ormai di idee chiare e precise a cui uno può aderire oppure no?

Tanti interrogativi a cui spero qualcuno dia presto una risposta.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 27 febbraio 2011

Sesso: gli adolescenti domandano

Ho sentito che quando un ragazzo si masturba si fa tutto nero sotto gli occhi. E' vero?

Se il pene è un muscolo, facendo sollevamento pesi diventa più grande e duro?

Scusate, come si guarisce da una temporanea omosessualità? Non lo chiedo per me, ma per un mio amico.

Vorrei essere gay, come faccio?

Il mio raga ce lo ha sempre durissimo! Secondo voi non lo soddisfo? Cosa posso fare ancora? Le ho tentate tutte, cosa mi gioco ora? Secondo voi si droga?

Ho 16 anni e non mi sono mai masturbato in vita mia... avrò dei problemi in futuro? Cioè i figli li potrò fare?

Ecco, sono solo alcune domande che gli adolescenti si fanno sul sesso. Una esilerante raccolta custodita nel libro "Con un bacio resto incinta?" edito da Lorenzo Barbera Editore. Per chi non riuscisse a trovarlo in libreria vi fornisco il relativo link per farvi qualche risata in una tranquilla giornata domenicale.

Download

http://www.filesonic.com/file/125687601/bacio2.pdf

Dimenticavo, buona domenica a tutti !!!

Image Hosted by ImageShack.us

sabato 26 febbraio 2011

Cinesettimana

Settimana piatta quella appena trascorsa con una cena tra colleghi e gran capo tra le più noiose a cui abbia mai partecipato, aria pesante, istinti repressi, tutto forzato, insomma non vedevo l'ora che finisse per potermene andare. Vita sociale tendente praticamente allo zero, ormai anche per colpa di grandecinema3 mi riduco ad andare al cinema anche quando potrei fare altro. Speriamo sia solo un periodo passeggero e che vengano altre amicizie con tanto di vita sociale un po' più intensa.

Insomma questa settimana mi sono visto ben due film, andavo anche per il terzo poi mi sono dato una regolata e mi sono imposto di evadere dalle sale buie del cinema per farmi una passeggiata per il centro commerciale più bello di Roma (Porta di Roma) anche se alcuni asseriscono il contrario, ma sono degli Apple-fanatici quindi mooolto di parte.


Primo film Il cigno nero con una bravissima Natalie Portman. Non avevo letto trama, nè recensioni, conoscevo solo la storia che è dietro alla magnifica opera di Pëtr Il'ič Čajkovskij (tranquilli non sarei mai riuscito a scrivere questo nome se non l'avessi copiato da Wikipedia). All'oscuro di tutto mi sono goduto un film bellissimo, forse la Portman piangeva troppo in troppe scene, ma tutto sommato non posso che consigliarlo se avete un po' di tempo da dedicare al cinema. E' un film un po' particolare quindi potrebbe non piacere a tutti, ma una cosa su cui tutti possiamo concordare sono le ottime interpretazioni che vi ritroviamo.


Secondo film Amore & altri rimedi. La malattia del Parkinson raccontata quasi in chiave erotica. Un film andante, con molte scene di sesso e di nudo specialmente di Jake Gyllenhaal, che ancora non ho capito se mi piace oppure no, di certo è un bell'uomo. Molto divertente con un velo di tristezza. In se per sè non lascia molto questo film, non si capisce dove voglia andare a parare il regista, mette insieme un minestrone di concetti intorno a questa malattia senza un obiettivo ben preciso se non un semplicistico "l'amore fa superare qualsiasi scoglio", bello da dirsi difficile da attuare nella realtà. Se volete godervi il bel Jake nudo in moltissime scene del film con tanto di scene di sesso con l'attrice Anne Hathaway allora andate a vederlo.



Image Hosted by ImageShack.us

domenica 20 febbraio 2011

E torta fu

Vi ricordate la ricetta della torta caprese che ci è stata gentilmente inviata dall'amica Ilaria? Ecco appunto, un twitter fan ha messo in atto le sue doti da pasticcere e guardate cosa ne è venuto fuori:

Bravo Valerio :)

...e voi cosa aspettate? Sù, sù mettetevi all'opera che poi non è così difficile

Image Hosted by ImageShack.us

martedì 15 febbraio 2011

Roma sarà la capitale dell'Europride 2011

Questa la locandina utilizzata dagli organizzatori per il prossimo evento "gaio" EuroPride2011 che vedrà protagonista proprio Roma dal 1° all'12 giugno 2011. Una locandina, come si legge anche su altri blog, molto sobria, sembra quasi un evento artistico, molto lontano dalle solite locandine che riportano super palestrati mezzi ignudi pronti a far sbavare il guardone di turno. Di solito si dice che l'abito non fa il monaco, ma io sono anche dell'opinione che l'abito adatto serve in certe circostanze. Non voglio ritornare nell'annosa polemica se è meglio un gaypride sobrio tutti vestiti come se fossimo a un funerale oppure liberi di poter dare spazio al proprio estro più stravagante, però credo di poter dire che se la sobrietà ci aiuta ad uscire da questo luogo comune che il gaypride è solo una carnavelata piuttosto che un evento per rivendicare i propri diritti allora ben venga il "sobrio".

E se qualche pillolino deciderà di venire a Roma, con il vestito della prima comunione o con il boa di struzzo, sarò molto contento di incontrarlo e conoscerci ;)


Image Hosted by ImageShack.us

lunedì 14 febbraio 2011

Buon San Valentino

Un augurio a Giò e Andrea e a tutti gli innamorati con un bel video offertoci da FOXlife che difficilmente potremmo vedere sulle reti RAI


Image Hosted by ImageShack.us

domenica 13 febbraio 2011

Una torta per sentirsi in paradiso

Buona domenica a tutti. In un giorno di festa ci vuole sempre un buon dolce per concludere degnamente il pranzo. Ci viene in aiuto una mia amica che ha ancora la pazienza e il coraggio di seguirmi su Twitter. Lei dice di essere un cuore di ghiaccio, ma io sono sicuro che è calorosissima. Ma torniamo a noi ed eccovi la sua ricetta per una squisita Torta Caprese:

Per tradizione non ci vorrebbe la farina, i pasticceri ne aggiungono un po' perchè risulti meno pesante, i pigri come me perchè reagisca con il lievito in polvere :D.
INGREDIENTI
200g mandorle tritate
200g cioccolato fondente
4 uova
200g zucchero
1bustina di lievito
2cucchiai di farina

Sciogli il burro con la cioccolata a bagnomaria (o in un pentolino antiaderente, ma in questo caso nega fino alla morte di averlo fatto se cucini per un precisino, sia mai che alteri le proprietà organolettiche del cioccolato). Monta le uova con lo zucchero e a queste aggiungi la farina setacciata e le mandorle tritate. Unisci il cioccolato e il burro fusi fino ad ottenere un impasto cremoso. Aggiungi il lievito setacciato, mescola e versa in una tortiera imburrata e infarinata. Inforna a 180° per 30minuti. Prima di servire, spolvera la torta di zucchero a velo.
Buon Appetito :)
Baci Ilaria (IceHeartP)
Che ne dite? Proviamo a farla? Ah mi raccomando, voglio essere invitato insieme ad Ilaria per fare la prova di degustazione :)

Image Hosted by ImageShack.us

sabato 12 febbraio 2011

Il mondo è fatto a scale

Trecentoventi gradini a piedi dopo che già mi ero fatto tre piani con l'ascensore. Sono a Roma da circa 5 anni e nonostante l'avessi visitata spesso anche negli anni precedenti, non mi ero mai avventurato a salire sulla cupola della Basilica di San Pietro. Non perchè soffrissi di vertigini o perchè avessi paura della fatica di salire tutti quei gradini, ma piuttosto dovuto sempre alla mancanza di tempo e/o a condizioni meteo non proprio ottimali.

L'altro giorno sono uscito prima da lavoro, giornata praticamente primaverile, ho deciso quindi di dedicarla a fare il turista decidendo una volta e per tutte di salire su "er Cupolone" e vedere Roma dall'alto. La scelta era tra ascensore (7 euro) o a piedi (5 euro), per 2 euro di differenza ho scelto l'ascensore anche perchè sapevo che avrei dovuto fare altri gradini a piedi. Non fù decisione più che saggia visto che la salita fu alquanto impegnativa. Corridoi strettissimi e scale a chicciola minuscole. Tant'è che ho subito pensato che non era affatto consigliabile a persone claustrofobiche o cicciottose.

Arrivato a metà strada, questo è lo spettacolo che mi è apparso:


Da qui si poteva ammirare l'interno della Basilica, l'altare dove il Papa celebra le sue messe, i visitatori come piccole formiche. Senza parlare poi dello splendore della volta

Siamo quasi arrivati, un'altra decina di gradini e siamo sulla vetta

Ed eccoci arrivati finalmente, dopo uno sforzo disumano, combattendo con l'acido lattico che iniziava a formarsi nelle gambe e con il senso di giramento di testa causato dalle scale a chiocchiola, arriviamo a vedere uno spettacolo bellissimo: Roma in tutto il suo splendore in una bellissima giornata primaverile

Beh! devo dire che ne è valsa veramente la pena, tra l'altro c'erano pochi turisti, quindi ho fatto tutto con calma. Tra coppiette che si sbaciucchiavano e giapponesi che fotografavano anche i bulloni, sono risceso andandomi a rifocillare con un buonissimo panino presso la paninoteca "200 gradi" in piazza Risorgimento poco distante da piazza San Pietro.

Vi lascio con il video della discesa che è stato molto meno impegnativa :)


Image Hosted by ImageShack.us

venerdì 11 febbraio 2011

Britney Spears o Lady Gaga?

 

 

 

 


Un anno d’oro per tutti i froci del pianeta. Si preannuncia un 2011 indimenticabile, musicalmente parlando, segnato dagli album che per eccellenza gli omosessuali del globo attendono con più ansia.
Se da una parte Britney ha già partorito la sua nuova creatura, che nei giorni d’uscita si è abbattuta sul mio windows media player come un ciclone, provocando sul mio corpo l’effetto che 24 gemelle De Vivo hanno sul Cavaliere, dall’altra, la nuova regina Lady Gaga, ci delizia proprio in questi giorni con la sua
Born This Way.


Nonostante le due cantanti si dichiarino stima reciproca, le guerre fratricide tra fan proseguono senza esclusione di colpi. Di minchia. (No MAGARI).


E questa lotta intestina non ha risparmiato nemmeno la qui presente coppia pilloliana col sottoscritto che capeggia la delegazione pro Britney e il suo consorte, infame e irriconoscente, che capeggia la delegazione pro Gaga.



Ora, posto che la Germanotta in quanto a talento batte la Spears 10 a zero, è possibile dimenticare in pochi anni i primi balletti imparati scopiazzando su Mtv il video di Baby One More Time, le prime strusciate sulle ante dell’armadio intonando I’m a slave 4 you o la pace interiore che si raggiungeva quando in discoteca partiva Circus? E’ possibile dimenticare, cuffie alle orecchie, gli sculettamenti per strada sulle note di Gimme more o il ritornello di Crazy urlato a squarciagola nella propria cameretta non appena i genitori varcavano l’uscio di casa?

E’ possibile paragonare i 25 milioni di copie dell’album d’esordio di Britney ai 10 milioni e mezzo di The Fame di Lady Gaga?

Voi che dite, Britney o Gaga? Eh annaaaaamo, siamo ricchi di contenuti oggi.

P.S. Gaga, ti piace vincere facile?





Gigi

giovedì 10 febbraio 2011

Uccelli incazzosi


Se state scuotendo la testa con rassegnazione, si vi capisco. Anche se questa volta non è lì che voglio andare a parare, nonostante mio malgrado abbia migliaia di pennuti che ogni dì svolazzano nella mia testa. Sempre e comunque nel posto sbagliato.
Oggi vorrei parlarvi di uno stupendo giochino che per me è diventata una droga. Si chiama Angry Birds ed è disponibile sia per I-Phone che per Android gratuitamente.


Il gioco consiste nello scagliare con una fionda alcuni uccelletti contro alcune costruzioni stilizzate, al fine di abbattere un gruppo di maiali verdi rei di aver sequestrato le proprie uova.
L’ho terminato in tempi da record e nonostante tutto continuo a giocarci per cercare di migliorare i vari punteggi. Non c’è giorno che non ci perda almeno un’ora, a letto, sul divano, sul cesso, l’accoppiata uccelli-maiali si rivela vincente anche al di fuori del mondo del porno.
E sto post inutile perché?
Per invitarvi caldamente a scaricarlo promuovendo l’uccello-dipendenza.

Gigi

mercoledì 9 febbraio 2011

Chi l’ha duro la vince.

 

 

Spero mi perdoniate, ma questo mese, l’ultima cosa che mi andava di fare era scrivere. Dopo il sei gennaio ho iniziato un vero e proprio tour de force per rientrare nelle scadenze di consegna della tesi, perché nonostante avessi tre mesi pieni per fare tutto, ovviamente ho rimandato fino all’ultimo.
Così tra mille stratagemmi, tipo margini larghissimi, interlinea enorme, caratteri da gobbo televisivo sono riuscito ad arrivare al numero di pagine prestabilito per poter mandare la tesi in stampa.
A sto punto in pratica è ufficiale, a fine mese diventerò dottore. O l’ennesimo disoccupato, con una laurea inutile che finirà a pulire scale nel freddo nord.

Solo perché Andrea mi ha impedito di prostituirmi.


E io che già mi ci vedevo, 50 bocca 100 amore. Con tariffe promozionali in base alle varie età. Tipo gratis fino a trent’anni ben portati.
E niente, la verità è che sono ossessionato dal sesso e a ben pensare ho tutti i requisiti per poter diventare premier. Cambiano giusto le gemelle, da De Vivo a
Peters.
Qualsiasi cosa mi smuove l’ormone e la situazione è diventata tragicomica ogni volta che varco l’uscio di casa e sono costretto a prendere mezzi pubblici. Sono affetto da qualche patologia che mi impedisce di star sveglio su qualsiasi autobus, treno, metro, macchina (tranne quando guido ovviamente) e miei sogni ultimamente sono colorati da sfumature erotiche piuttosto coinvolgenti. Insomma, per usare il politichese sdoganato da Bossi, ce l’ho sempre duro.

Anche ora per esempio, no, non ce l’ho duro, dicevo anche ora per esempio l’obiettivo di questo post era comunicare al mondo la mia gioia di riuscire finalmente nell’impresa di diventare dottore e subito questa parola ha rievocato in me stò fantastico gioco che proporrò al consorte appena ci vedremo.


Per il resto tutto procede bene, sto bene, sono felice a metà, completerò la parte restante quando mi si svuoteranno le palle vedrò Andrea e vi mando tanti baci e tanti abbracci, consigliandovi sentitamente di non voltarmi le spalle.



Ah un’ultima cosa, mi scuso con quanti ricevono messaggi sulla casella di posta inviati ad minchiam dal mio account, purtroppo è una delle controindicazioni del girovagare per siti porno senza antivirus.
Provvederò al più presto a formattare…

Gigi

martedì 8 febbraio 2011

L'omosessualità è una colpa


View More Free Videos Online at Veoh.com

Io non sopporto Alfonso Signorini. Non riesco a sentirlo per più di 30 secondi di seguito, è un essere viscido, arrogante, un prodotto creato ad arte dal "sistema" per offuscare le menti, prodotto del marciume imperante nella tv spazzatura, che pretende di dirci come comportarci, di indicarci ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

In questa intervista con la Maria De Filippi esprime un concetto banale rappresentando l'omosessualità come una colpa. Ma a ripensarci bene, senza fare strane dietrologie, sembra quasi un messaggio a favore della linea governativa berlusconiana mostrando l'omosessualità come una colpa con tanto di melodramma come il bacio al rosario che porta in tasca o frasi come "spero che ci sia il paradiso anche per noi" riferendosi ai gay che devono chiedere scusa a Dio per il loro essere.

Tutti a riempirsi la bocca di Gesù, Dio, amore quando invece proprio dalla Chiesa e da tutte le persone come lui esce fuori solo cattiveria e disprezzo per persone che "amano". Non sono persone che uccidono, saccheggiano, fanno razzie, sono persone normali che amano altre persone. E' una colpa amare un'altra persona?

Image Hosted by ImageShack.us

lunedì 7 febbraio 2011

Daniela Santanché e il trasformismo


Alla vigilia delle elezioni politiche del 2008:

la Santanché così parlava di Berlusconi:
"Il voto più inutile che si possa esprimere, e mi sono rivolta alle donne italiane, è quello per Silvio Berlusconi perchè le donne italiane devono avere, come sono certa che già avranno, la percezione che, per Silvio Berlusconi, le donne sono in posizione orizzontale. Mai verticale".

Storace invece diceva:
"Le dichairazioni di Berlusconi sulla Santanché dimostrano che il vero cafone della politica italiana è lui. Berlusconi ha imparato la virtù dell'arroganza e dispensa pronostici come se il voto fosse un rito inutile. E' un fuorilegge: l'ultima esibizione dei sondaggi falsi in tv denota lo sprezzo delle regole"

La prima è sottosegretario del Governo Berlusconi, il secondo si appresta ad entrare nel Governo Berlusconi con il numero due del suo partito come sottosegretario.

A questo punto vorrei fare un'analisi insieme a voi. E' vero che ognuno di noi ha il diritto di cambiare le proprie opinioni, ciò che prima era nero può diventare bianco, ma mi domando se questa cosa può valere anche per la politica. Cioè se sia politicamente corretto che uno venga votato per aver espresso delle idee e poi, legislatura durante, cambi le proprie posizioni facendo il contrario di tutto quanto aveva detto in campagna elettorale? La Costituzione non prevede alcun vincolo di mandato per il parlamentare, però l'elettore, attento e accorto, dovrebbe distruggere politicamente il parlamentare che cambia idea, non perchè non lo possa fare, ma perchè si rende inaffidabile e, quindi, inidoneo ad assumere quella carica.

Chi si troverà a votare Mastella, Santanché, Fini, Scilipoti, Storace, etc. etc. dovrebbe negargli il voto e battersi affinchè non entri nel proprio partito perchè sono persone inaffidabili. Se uno non è capace di fare il politico perchè, ad esempio, cambia in continuazione idea, e ripeto che in ciò non c'è nulla di male ma in politica non è altrettanto corretto, allora vada a fare un altro mestiere.

Staremo a vedere se gli italiani capiranno queste cose o riterranno ancora una volta che è meglio parlare di calcio piuttosto che di politica.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 6 febbraio 2011

Missione riuscita

Finalmente il mio hackintosh funziona. Come? non sapete cos'è un "hackintosh"? Praticamente è un Macintosh hackerato, più precisamente un normale PC sul quale è stato installato il sistema operativo che montano i più costosi e fantagherrimi iMac o MacPro.

Qualche tempo fa ho cambiato la scheda video del mio PC perchè la mia vecchia scheda non aveva l'uscita HDMI per vedere i Blu-Ray e da allora non sono più riuscito a far funzionare lo Snow Leopard ovvero il sistema Mac OSX della Apple. Ho fatto diverse prove, modifiche di driver, settaggi, ma niente di niente, il PC non ne voleva sapere di andare ad una risoluzione più alta di 1024 x 768. Una risoluzione bassissima. Allora mi sono deciso a prendere una nuova scheda video, la ASUS Nvidia GTS250
molto bella come scheda, con un sistema di raffreddamento iper-tecnologico. Ahimè però questa soluzione non è stata una bella scelta perchè alla fine il PC partiva in massima risoluzione con la versione 10.6.0 del sistema operativo, ma appena aggiornavo alla 10.6.6 la risoluzione si abbassava. Quindi niente da fare. Dopo prove e riprove, ho preso la drastica decisione di ricambiare.
Che ve ne sembra? No, non è un modellino di Formula 1, ma semplicemente la nuova scheda video della Asus HD5750 Formula con un suo design tutto particolare che la fa assomigliare più a un modellino di macchina da corse che ad una scheda video. Montata nel mio pc, l'indice di prestazione sotto Windows 7 è passato da 5,5 a 7,2, diciamo proprio niente male. Ma a me interessava che funzionasse con il mio hackintosh. Una piccola modifica ai driver e tutto è andato a meraviglia :) con una risoluzione di 1680 x 1050 e uscita HDMI.

Sono molto molto contento. Ora sul mio PC risiedono, su due harddisk separati, Windows 7 e Snow Leopard, senza emulazioni e senza rallentamenti. Sono proprio soddisfatto. Tutto ciò però mi ha portato a trascurarvi un po' perchè praticamente ero senza pc visto che era sempre impegnato a fare installazioni e reinstallazioni. Spero mi perdoniate :P

Qui potete vedere un video del mio stupenderrimo hackintosh


Image Hosted by ImageShack.us

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP