sabato 21 marzo 2009

Che fretta c'era...


Rientro ora a casa dopo una piacevole serata trascorsa con gli amici di sempre. Arabo e birra, rigorosamente Ichnusa. E giustamente prima di andare a dormire è tempo di riflessioni. Ma stranamente oggi non riguardano l'amicizia, l'amore o la vana speranza che Cher e Britney Spears facciano un singolo da piazzare al primo posto delle hit parade di mezzo mondo. No, oggi provo ad alzare l'età media dei lettori di questo blog parlando di stagioni. E quale giorno migliore per farlo? 21 Marzo, sulla strada di casa ho salutato gli orsi polari che portavano a cavalcioni Licia Colò e Babbo Natale che intonava "always coca cola". La Pausini su consiglio di Giuliacci ne ha cantato le gesta "in anticipo", ennesima dimostrazione dell'inaffidabilità dei meteorologi. Per la Goggi è maledetta come lei (parole sante), Venditti,domattina promemoria, sveglia Sara per andare a scuola. Marina Rei respira l'aria (che giustamente non fa mai male, certo, forse eviterei Chernobyl) e vive aspettando questa maledetta stagione. Tutti la invocano, tutti ne parlano, tutti la osannano, perfino Vivaldi tre metri sotto terra si chiede "Ma dove minchia è finita la primavera?". E passatemi la volgarità. Fino a ieri facevo giardinaggio in balcone, a maniche rigorosamente corte, muscoli all'aria, perchè non c'è niente di più eccitante di un bel maschione alle prese con primule e viole, e oggi m'ha chiamato Jake Gyllenhaal convinto di trovarsi sul set di "The Day After Tomorrow II".( Perchè giustamente se avessi il suo numero parleremo del tempo).
E ora,saltando col palo in tasca, visto che siamo in fase di costruzione, punto al target degli "anta", un
come la Dalla Chiesa a Forum. Mi rivolgo a lei, caro signore ottantenne che legge questo blog, non ci sono più le mezze stagioni. Ma nemmeno quelle intere. Eh si, vuole che non lo sappia che questi cambiamenti climatici così repentini provocano dolori alle articolazioni? Si ha ragione, si stava meglio quando si stava peggio, adesso per colpa dell'inquinamento è cambiato tutto. Si si, ma è ovvio, un è colpa delle industrie non a norma, un è colpa di Berlusconi. A proposito, sa che ha detto oggi alla conferenza stampa che ha chiuso il consiglio europeo di Bruxelles a proposito della crisi che investe l'Italia?No?Ecco:

''Ho l'influenza ma non ne ho colpa. La colpa e' della crisi americana, con le conseguenze che arrivano anche su un corpo sano''.

Parole sante. Ora sappiamo che l'americana lo fa delirare e vorrei poter dire che la colpa di questo non fosse nostra. Ma qualcuno li su ce l'ha mandato...

E su questa ultima riflessione vado tristemente a dormire, maledetta primavera.

Gigi

5 commenti:

SkraM 21 marzo 2009 09:27  

se c'era una cosa che amavo erano le mezze stagioni...

mezze stagioni che ormai praticamente non esistono piu da anni...

l'estate dura si e no un mese..
la primavera l'abbiamo in inverno
l'autunno esiste? bho non mi pare di vedere viali tinti di giallo e rosso dalle foglie secche ma mi pare che si passi dagli alberi carichi di foglie verdi agli alberi completamente spogli causa vento impetuoso improvviso del giorno dopo insieme al freddo glaciale

Kost! 21 marzo 2009 14:28  

In effetti è piuttosto fastidioso sto cambiamento repentino di stagioni. Mi ero abituato a sentirmi osservato a causa delle maniche corte :D E mi ero pure abituato al caldo del sole e non vedo l'ora di abbronzarmi ;)

Simone86 21 marzo 2009 17:09  

io adoro le mezze stagioni! L'autunno rimane la mia stagione preferita...

cmq gigino mi hai fatto tagliare dalle risate co sta valanga de minkiate che hai scritto tra pausini e babbo natale :D
Cmq il numero di jake ce l'ho io, se te serve :) Ma cmq lui ormai è passato ai climi tropicali del principe di persia... :)

Gigi 21 marzo 2009 17:25  

Ahahahah Siiiiimoneee =)
E che te credi, ho visto ho visto. E' proprio figo il ragazzo...se paragonato a quando faceva Donnie Darko poi...e qua possiamo pure aprire un capitolo su sto film... =)

Skram, ti garantisco che l'autunno esiste. Ho un albero di fronte alla mia camera che mi inonda la stanza di foglie quando apro la finestra! Che poi è un pioppo, dovrebbe essere sempre verde...mah...

Simone86 21 marzo 2009 18:39  

infatti le foglie cadono verdi! ahahah! :D

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP