domenica 31 maggio 2009

Mai sistemare la propria stanza

Stamattina mentre sistemavo la mia stanza mi sbuca fuori questa valigetta

IMG_2362A direte voi “ma è una semplice valigetta”, eh già però per me è un oggetto a cui sono legati molti bei ricordi. E’ strano a dirsi, quasi un paradosso, mi sembra di vivere un presente triste con un passato di bei ricordi. Ogni volta che porto il mio sguardo indietro al passato ci vedo immagini belle, i brutti ricordi sono proprio pochi invece quando penso al presente o peggio ancora al futuro non faccio che rattristarmi.

IMG_2363 IMG_2364

Cosa mai conterrà questa valigetta? Una normale pistola ad aria compressa per il tiro a segno. L’ultima volta che l’ho usata è stato al poligono di Bologna nel 2005, sembra sia trascorso un secolo. Non so se il tiro a segno possa definirsi un vero e proprio sport, sta di fatto che nei pomeriggi mentre i miei amici si pompavano in palestra o giocavano a calcio, io mi allenavo a centrare più bersagli possibili: 60 bersagli in un’ora e 45 minuti dove bisognava concentrarsi, autocontrollare il proprio respiro perché ogni minimo movimento del braccio avrebbe potuto compromettere tutta la gara.

P10_3883

Come tutti gli sport si inizia a gareggiare, a fare conoscenze, a vedere nuove città, nuovi posti e a vincere anche le prime medaglie per la gioia di mamma e papà e della mia istruttrice.

Proprio durante uno di questi allenamenti conosco una ragazza mora, alta, molto carina. Mi colpì perché venne al poligono di tiro con i tacchi a spillo che non erano proprio l’ideale per allenarsi, sì aveva con sè la borsa con le scarpe ginniche vabbè però quelle scarpe con il tacco alto avevano attirato la mia attenzione. Ci presentiamo, parliamo del più e del meno, il papà è italiano mentre la mamma è spagnola, da lì a poco diventerà la mia ragazza, oggi la mia ex ragazza…vabbè questa è un’altra storia.

MirkoS

Elezioni europee: una provocazione

Per le prossime elezioni europee del 6/7 giugno voglio lanciare una sorta di provocazione. Molti ormai non si riconoscono in alcun partito della sinistra: un Partito Democratico alla sbando, una sinistra litigiosa con tanti partitini, quindi molti preferirebbero andare al mare piuttosto che votare. Io sono del parere contrario, bisogna votare perché è un nostro diritto e non ho intenzione di far decidere agli altri.

Ma per chi votare? Ecco la mia provocazione: votiamo tutti in massa, convinciamo amici, parenti e colleghi per l'Italia dei Valori di Di Pietro. Ma lui non vi piace? Fa nulla e vi spiego il perché. Le elezioni europee si sà sono delle elezioni di secondo piano, neanche si sà cosa facciano i parlamentari europei, quindi se vince questo o quel partito poco male tanto il parlamento europeo ha veramente pochissimi poteri. Il risultato delle votazioni ha solo ripercussioni sulla politica interna. Votare IDV vuol dire dare un preciso segnale al PD e ai partitini della sinistra.

Al PD perché in questo modo vedrà ancora di più scendere il consenso elettorale e magari così inizierà a prender coscienza che gli elettori sono ultrastufi ed inizierà forse a fare una vera opposizione.

Ai partitini della sinistra che, non vedendosi ritornare i "voti utili" dati nelle elezioni precedenti al PD, cercheranno così di trovare maggiore coesione tra di loro facendo nascere possibilmente una vera forza di sinistra.

Una vittoria di IDV farebbe riflettere il PD, la sinistra e lo stesso Berlusconi, creerebbe un pò di scompiglio e chissà mai che da ciò non nasca una forza veramente di sinistra capace di dar voce alle minoranze e ai tanti diritti finora negati.

MirkoS

sabato 30 maggio 2009

Eurovision 2009

Direi niente male sto biondino norvegese e nemmeno la canzone, si tratta di Alexander Rybak il vincitore della 54esima edizione dell'Eurovision Song Contest.


MirkoS

Eccellenza eminentissima Bondi


Sul caso Noemi, "Berlusconi ha già chiarito" è la dichiarazione dell'eccellentissimo padre Bondi. Se ha chiarito io non me ne sono accorto, scusatemi ma forse mi sono distratto in questi giorni. L'unica cosa che ho sentito dal nostro caro (si fa per dire) Presidente del Consiglio è che si è domandato se avesse mai avuto rapporti piccanti con una minorenne e si è anche risposto "Rapporti con le minorenni? Mai, altrimenti mi sarei dimesso". Io invece mi sarei aspettato una risposta diversa da un cattolico come Berlusconi che si inchina agli incontri con il Capo dello Stato del Vaticano, mi sarei aspettato questa risposta: "Io non ho mai tradito mia moglie, né con minorenni né con altre donne". Molti affermano che la vita privata di un politico non deve interessare gli elettori, io sono del parere diametralmente opposto. Una persona che scende in politica deve essere limpida e deve essere consapevole che la sua vita privata potrà essere soggetta a giudizi da parte dell'elettorato perché quella persona, chiedendo il mio voto, si è messa al servizio dell'Italia per governarla.

In questi giorni la destra non fa altro che negare l'evidenza. Alla domanda di Floris su quando Berlusconi chiarirà sul caso Noemi, Bondi glissa e inscena tutta una polemica su Franceschini che non gli ha dato del lei. Ormai si è arrivati ad un tale punto di falsità e di negazione dell'evidenza che si fa fatica a capire dov'è la verità.

Studio Aperto (19/05/2009): "Berlusconi assolto nel processo Mills" - FALSO

Franceschini a Maurizio Belpietro direttore di Panorma "lei è un dipendente di Berlusconi"... Belpietro si infuria dicendo che non è vero - FALSO - Panorama è del Gruppo Mondadori gestito dalla figlia di Berlusconi di cui Berlusconi è il mero proprietario.

Berlusconi parla di ridurre il numero parlamentare con una legge di iniziativa popolare - altro FALSO - il disegno di legge lo ha preparato Berlusconi ed ha mobilitato il PDL per raccogliere le firme.

MirkoS

venerdì 29 maggio 2009

Glabri o pelosi?

E' una di quelle domande a cui non c'è una risposta univoca. Ci sono quelli che preferiscono un corpo depilatissimo, liscio come il culetto di un bimbo e ci sono anche quelli che preferiscono uomini col pelo in segno di una intrinseca mascolinità. Sinceramente io non disdegno né l'uno né l'altro, l'importante è che sia biondo :D no dai scherzo, l'importante invece è che sia un bel corpo e che il pelo non sia eccessivo.


MirkoS

Libri: Enciclopedia universale della battuta

Da oggi e per 11 venerdì in allegato al Corriere della Sera troverete i volumi dell'Enciclopedia universale della battuta. Una lettura divertente e spensierata da fare al mare sotto l'ombrellone magari in compagnia per farsi due risate. Ecco alcune battute che si trovano nel primo volume:

Ho comperato dell'acqua in polvere, ma non so che cosa aggiungerci (Steven Wright)

Non viaggio mai in aereo. Il viaggio verso l'aeroporto mi fa venire il mal d'auto (Milton Berle)

Il primo maggio a Londra un gruppo di anticapitalisti per protesta ha tirato giù i due archi d'oro di un Mc Donald's. Poi li hanno rimessi su perché si sono resi conto che quello era il cibo migliore d'Inghilterra (Jon Stewart)

Mia sorella nella vita ha conosciuto alti e bassi... e se li è sempre fatti tutti (Valerio Peretti Cucchi)

Non sono mai stato il preferito di mia mamma, e sono figlio unico. Un giorno le ho chiesto: "Mamma, sono stato adottato?". Mi ha risposto: "non ancora, ma abbiamo messo un annuncio" (Aldo Colombini)

I miei studenti sono intelligentissimi. Dovresti vedere che metodi creativi hanno per far passare le armi attraverso i metal detector (Woody Allen)

Mio nonno era talmente aggressivo e arrogante che sulla sua tomba, sotto la foto, c'era scritto: "Cazzo guardi?" (Daniele Luttazzi)

"Quello che mi serve è una persona veloce, scattante e con molta voglia di lavorare" "Bene, se mi assume le darò una mano a cercarla!" (Dudley Moore)

A Milano, a causa del traffico, la circolazione è talmente lenta che la gente in tangenziale fa le foto agli autovelox e poi manda le multe al Comune! (Bruce Ketta)

Ho scoperto che bevendo una certa acqua si diventa puliti dentro e belli fuori. Allora ho bevuto dodici litri di quell'acqua lì, sono diventato bellissimo, sono uscito con una ragazza bellissima... e mi sono pisciato addosso tutta la sera (Fabrizio Canciani)

MirkoS

mercoledì 27 maggio 2009

Touché

Ecco il nuovo video di Immanuel Casto, cantante conosciuto grazie a una segnalazione del mitico Simone86. In questo video potete anche ammirare i nuovi occhiali comprati da Gigi e con i quali pare, a detta di alcuni, girasse Roma a piedi.



MirkoS

Gran bordello

05

E’ la giusta espressione per descrivere Roma in queste ore in occasione della finale di Champions League. Riecheggiano per le strade romane slogans, urla, canzoni delle contrapposte tifoserie. Se da un lato fa piacere vedere tutta questa allegria, dall’altro fa tanta rabbia quando tutto ciò si trasforma in atti vandalici fini a se stessi. Vedo i tifosi inglesi che urlano a squarciagola, che tirano pugni ai neon e monitor della metropolitana e nasce in me un forte desiderio di affogarli tutti nel Tevere. Cabine telefoniche distrutte, bottiglie di birra ovunque, pisciano in ogni dove senza alcun rispetto per una città che li ospita.

08
09

Tutto ciò per cosa? Per una semplice partita di calcio. Rispetto i tifosi che spendono soldi in biglietti e viaggi per seguire una loro passione alla stregua di chi si fa in quattro per andare a vedere un concerto di Britney Spears o di Lady Gaga, ma questa passione non deve trasformarsi in cieco fanatismo per dar sfogo ai propri impulsi repressi commettendo finanche degli omicidi. E’ di questa mattina la notizia di un americano accoltellato perché scambiato per tifoso inglese.

IMAGE_127
01

  02 06
03

04
07

MirkoS

martedì 26 maggio 2009

Libri: Le favole non dette

Luxuria02

Vladimir Luxuria presenta il suo nuovo libro Le favole non dette, scegliendo una narrativa particolare: la fiaba. Si tratta di una reinterpretazione di alcune delle più famose favole del mondo come quella di Pinocchio, del Brutto anatroccolo o della Sirenetta in chiave diversa. Viene trattato appunto il tema della diversità per raccontare a tutti l’infinito mistero dell’uomo. Naturalmente non è un libro per bambini, ma un libro per spiegare agli adulti che la diversità non vuol dire emarginazione, ma una differente interpretazione della normalità.

Luxuria01Luxuria04 In sua compagnia anche Ela Weber nel suo immenso splendore

Luxuria03 ed infine tra il pubblico un biondino molto molto interessante anzi direi veramente bono

Luxuria05 Luxuria06 MirkoS

And finally home…

Se la devastazione avesse un volto rasenterebbe le fattezze del mio
viso in questo momento. Oggi sveglia alle 6:50 , non succedeva da quando Noemi all’età di sei anni aveva un solo padre biologico. Dovevo affrontare alcuni vecchi nemici, dovevo uscire trionfante dalla seconda battaglia, dovevo dimostrare al mondo che il sardo non è tonto, magari solo un pò tardivo. E così cartina alla mano, alle nove e qualcosa stavo lì, in quella famosa piazza risorgimento che sei mesi fa mi creò rogne incredibili e mi costrinse per più di un’ora a girovagare senza meta nella speranza di beccare un pertugio tra quelle enormi mura. Ebbene, sono lieto di annunciarvi che ho raggiunto piazza San Pietro senza perdermi. Ho sconfitto i fantasmi del passato e anzi, ho fatto molto di più. Sono andato da lì a Castel Sant’Angelo, poi in piazza del popolo, poi in via del corso, via dei condotti, piazza di spagna, Pantheon, Piazza Venezia, ho scalato il vittoriano e dopo son tornato indietro fino a Castel Sant’Angelo. Tempo totale QUATTRO ORE di camminata.



A metà di Via del Corso m’ha fermato un tipo che mi volava appioppare a tutto i costi un portachiavi orrendo, sottratto probabilmente dalla collezione privata estate 73 di Marta Marzotto. Mi dice “Ciao”. Io “Ciao”. “Non pensar male dei ragazzi che sono stati in comunità, vuoi comprare un portachiavi?” Io “no”. (Ma fossero stati carini magari..). Lui: “e suu” Io: “no davvero”. Lui, “eddaje su, du spicci dalla SARDEGNA”. Sto stronzo che da tre parole capisce da dove vengo e che velatamente sottolinea il fatto che si sente pure tanto.



Alla fine alle 15:00 io e Shion siamo andati a Termini per incontrare Alessio che gentilmente ci ha scortati fino a Ciampino. Non credo in futuro possa fare la guida turistica comunque. “Ale che chiesa è questa?”. “Mah, Roma è piena di chiese, sarà una chiesa qualunque”. (n.d.r. La chiesa alla fine era Santa Maria Novella, una qualunque). Siamo stati a Ciampino fino alle 17:30, poi check in e volo. Lo steward figo aveva la braghetta aperta, non che il mio sguardo cada sempre lì eh. Le hostess low cost facevano concorrenza ai bidoni blu della raccolta vetro.

Mettiamo in chiaro un pò di punti:



1) La mia foto in bavaglino NON verrà mai pubblicata. Già mi son vergognato abbastanza lì dentro, talmente mi sentivo rozzo. Oltretutto fortuna che l’ho messo perché mangiare gli spaghetti senza sporcarmi è una cosa che non so fare dalla nascita.

2) Come spiegato da qualcuno vivo con altri 4 coinquilini, da studente fuorisede e torno a casa una volta al mese quando va bene. Fortunatamente mamma m’ha chiamato solo una volta, mentre stavo in via del corso che per l’occasione è diventata il parco dove “studio” di solito.



3) Shion mò non sputtanarmi pure tu che già basta Mirkos! Arrivo a Roma, le prime due persone che incontro son due boni da paura, vaneggio no?

4) Il tiramisù di Pompi è spettacolare.



Notte Ragà.



Gigi

lunedì 25 maggio 2009

Tutti i motori del web

Realizzato in partnership con Google, il sito promette di condurre i navigatori, con facilità, verso risorse online utili per conoscere il cattolicesimo. Cathoogle è l'ideale anche per chi vuole assicurarsi una navigazione "protetta", grazie alla tecnologia "safe search" sviluppata da Google

kidSearch è il motore di ricerca sicuro per i più piccoli. Permette di fare ricerche all'interno di oltre 20mila siti in tre lingue (italiano, inglese e francese) che sono stati visitati e approvati dalla redazione di mypage.it. Gli utenti possono partecipare alla crescita di kidSearch segnalando i siti che ritengono meritevoli.

Un unico motore di ricerca per trovare e scaricare, gratuitamente, qualsiasi cosa? Si chiama Donwloadanystuff e promette di cercare nella rete file musicali in formato Mp3, libri elettronici, programmi, giochi, driver per l'aggiornamento di periferiche e molto altro. Tutto rigorosamente gratis.

Careerjet è un motore di ricerca pensato per chi è in cerca di un posto di lavoro, non solo in Italia. Come recita lo slogan impresso sulla homepage, permette di accedere a oltre 16 milioni di offerte di lavoro pubblicate su 66mila siti di tutto il mondo. Le offerte italiane attualmetne disponibili circa 350mila.

Il paradiso delle icone virtuali. Permette di cercare e scaricare gratuitamente più di 20mila icone ad alta risoluzione: dalle "faccine" animate, ai simboli del web, ai personaggi per crearsi un alter ego virtuale. Tutte le icone sono compatibli con i sistemi operativi Windows, Macintosh e Linux

Giava.com è uno dei tanti portali specializzati in giochi gratuiti da scaricare via web e utilizzare su pc e cellulare. Mette in evidenza le novità e pubblica le classifiche dei titoli più scaricati. C'è anche una sezione dedicata ai giochi a pagamento. Il portale offre utili informazioni sul mondo Java.

Twingly.com è un motore di ricerca per blog. Passa in rassegna la blogosfera alla ricerca delle notizie o delle persone desiderate. Nato da poco, senza alcuna campagna di marketing Twingly.com è utilizzato ogni mese per portare a termine oltre 25milioni di ricerche. La società Twingly è nata in Svezia nel febbraio 2007.

Motore di ricerca medico in lingua italiana, offre informaizoni su salute, benessere e medicina. Si tratta di una community: gli utenti contribuiscono alla raccolta delle notizie, poi messe a disposizione di chi accede al portale. Propone notizie su diagnosi e terapie, articoli monotematici, un glossario e i consigli del medico di famiglia.

Si chiama Google Flu Trends ed è un nuovo servizio offerto da Google: permetterà in anticipo di controllare i picchi dell'influenza in determinate aree geografiche. Per ora è attivo solo per gli Stati Uniti. Google Flu Trends è uno dei 10 finalisti del concorso per le migliori idee del web "Grand Prix Netexplorateur 2009".

MirkoS

domenica 24 maggio 2009

Ragazzi con l'iPhone

Siete degli infelici possessori del malafonino? Non sapete cosa farci se non utilizzarlo come fermacarte? Bene, da oggi c'è un modo interessante per utilizzare al meglio il proprio iphone. Scattatevi una foto con il telefono e inviatela via email a questo indirizzo guys.with.iphones@gmail.com e in men che non si dica sarete i protagonisti di questo interessantissimo sito naturalmente tutto ciò per la gioia dei non possessori di iphone :D.

MirkoS

I love Rome

Eccomi in diretta dal mio alloggio Romano. Più passo del tempo in questa città più l'adoro. Ieri giornata stupenda, a parte l'ansia pre partenza. Stavo già in sala d'attesa quasi due ore prima del volo! E' andato tutto meraigliosamente, alle 16 stavo a Roma Ciampino. Alla biglietteria ci stava stò bonone assurdo, occhi chiari bel fisico. Alla fermata un altro. Sull'autobus altri ancora. Il Paradiso...


Cooomunque, per ora non mi son perso, neppure ieri quando ho preso addirittura metro, autobus e ho fatto un pezzo a piedi. E per me è un miracolo. Ieri sera cena perfetta con Lolò, Ale, Mirkos e Gu e dopo cena al coming con tra gli altri Alessio, Davide, Sim. Tutte persone SPLENDIDE. E non mi stancherò mai di ripeterlo.


Mia cugina mi reclama...see you soon

Gigi

Shii: la wii per le donne

Dopo la Wii per i bambini e per gli adulti rimasti bambini, è uscita finalmente la Wii per le donne: la Shii

MirkoS

venerdì 22 maggio 2009

Il dentifricio preso l’hai.

Guai a voi se solo vi azzardate a dire che il titolo è sgrammaticato. Ho
ripetuto mille volte che il Sardo è una lingua e una delle sue regole principali è stravolgere l’ordine delle parole. Solitamente ci si limita a un “uscito sei?” piuttosto che a un “pranzato hai?” ma questa è un’occasione particolare.



Soffro di ansia da partenza. Soprattutto quando il viaggio verrà affrontato per buona parte da solo. Per ovvi motivi, visti i miei precedenti, ho paura di perdermi. Ma non solo, ho paura di perdere l’autobus che mi porterà all’aeroporto, ho paura di perdere l’aereo, ho paura che i miei mi sgamino. Ah già, forse non vi ho detto che anche stavolta viaggerò di nascosto. Si, poi chi la sente mamma che sbraita, gridandomi dietro quanto sono scansafatiche perché viaggio, mi diverto, vado in giro e non piazzo il sedere sulla sedia per studiare come si deve. Non che abbia tutti i torti eh. Ho paura di dimenticarmi qualcosa. E’ da ieri che mentalmente mi ripeto la lista degli oggetti da portare. Soldi, carta d’identità, boxer, caricabatterie, fazzoletti. Ho paura di non svegliarmi domani, cioè di non farlo in tempo. Ah ne approfitto per aggiornarvi un pò sugli orari dei voli.



Alle 13:00 vado a prendere il pullman per andare in aeroporto. Il Gateway chiude alle ore 14:30, alle 15 sarò già in volo, alle 16 presumo avvenga l’atterraggio. Un’altra ora e mezza per arrivare da Ciampino alla metro A e sistemarmi e poi sono pronto per concedermi a tutti. Vi prego non lasciatemi solo. Anche stavolta alloggerò vicino alla mia ADORATA Piazza San Pietro, fermate Baldo degli Ubaldi – Cornelia – Battistini. Già mi assale anche l’ansia da smarrimento.

Andrò via da Roma Lunedì pomeriggio. Alle 18:25 chiude il gateway, alle 18:55 ho l’aereo. Ovviamente non mi ricordo quanto l’ultima volta io e Rio ci abbiamo messo in treno da Termini a Ciampino. E anche questo diventa motivo di preoccupazione…ma va beh, i miei amici fidati mi aiuteranno. E poi almeno per tutto il ritorno ci sarà Shion.



Mi preoccupa oltretutto il fatto che i meteorologi abbiano detto che le temperature di questo fine settimana saranno le più alte da 200 anni a questa parte. Tanto che comincio a chiedermi se il fatto che decida di andare a Roma porta sfiga a chi ci abita. L’ultima volta l’alluvione sfiorata, stavolta un caldo disumano.

Quindi ragazzi, che dire, vi saluto e ci vediamo lunedì notte.


Se tutto va bene, ovvio.



Baci… Mirkooooo arrivo ammmore :D Aspettami pure a braccia aperte…e ho detto braccia per non dire….

Gigi

giovedì 21 maggio 2009

Roma blindata

Un dispiegamento di forze dell'ordine mai visto sinora: carabinieri, poliziotti, militari superboni, Batman con la batmobile, c'è di tutto a Roma. Tutte le strade bloccate, la strada che porta dall'aeroporto di Ciampino al centro di Roma è off-limits, un corteo di no-global con manganelli enormi in assetto da guerra pronti a trombarsi il primo che gli capiti sotto tiro, praticamente un caos. Su tutte le pagine dei giornali c'è la notizia dell'imminente arrivo nella capitale di Gigi dalle soleggiate coste della Sardegna forse accompagnato da una guardia del corpo (oddio non mi chiedete se gli fa solo la guardia o altro al corpo). E' previsto anche un gruppo di ragazzi Pon Pin pronti a salutare l'arrivo di Gigi.

Rimanete sintonizzati su questo blog per conoscere ulteriori dettagli di questo grande evento che ha mobilitato tutta la cittadinanza romana.

MirkoS

martedì 19 maggio 2009

L'illusione, Luxuria feat Giuni Russo

Canzone della settimana segnalata dal mio amico Peppone. Grande collaborazione Russo-Luxuria che devo ammettere non conoscevo. E fu così che si alzarono i cori "Aho ma ndo vivi?"
Per coloro che, stolti come il sottoscritto, ancora non la conoscevano, consiglio l'ascolto.



Finalmente ho deciso di mettere il sedere sulla sedia e ogni sera vado in biblio a studiare fino a tardi. Ci sono anche ragazzi interessanti eh... :D

Scusate la poca presenza.

Gigi

"Froci malati"

E' la scritta apparsa nella notte tra domenica e lunedì nella Gay Street romana accanto alla porta d'ingresso del famoso locale Coming Out e anche lungo via Capo d'Africa.

Non voglio generalizzare e dire che i romani sono omofobi, ma questi segni di intolleranza sono dei preoccupanti campanelli d'allarme che dovrebbero far riflettere sia la giunta comunale che sta assumendo, direttamente o indirettamente, delle posizioni contro gli omosessuali sia le autorità ecclesiastiche che con i loro pensieri ottusi e retrogadi stanno creando un clima di insofferenza e di ripudio verso gli omosessuali visti come esseri malati da eliminare come avveniva all'epoca del nazismo e del fascismo.

Solidarietà viene da esponenti politici del PD come Gianpiero Cioffredi e del PDL Federico Mollicone: una solidarietà a parole che ritengo del tutto ipocrita perché poi nei fatti né il PDL né tantomeno il PD fanno nulla per debellare questi atteggiamenti omofobi.

MirkoS

Battaglia per la Terra 3D

Ormai il filone 3D sta prendendo piede, dopo Mostri contro Alieni ecco un altro film d'animazione in 3D Battaglia per la Terra in uscita dal 29 maggio. Non ho mai visto un film in 3D, spero di farlo quanto prima.


MirkoS

lunedì 18 maggio 2009

Questione di credibilità

Siamo nel 1997, la sinistra al potere con il Governo Prodi ha appena respinto degli immigrati mentre Berlusconi in lacrime rivendica il proprio disappunto.


Anno 2009, a parti rovesciate il Governo Berlusconi vota un pacchetto sicurezza a favore del respingimento dei clandestini mentre la sinistra si indigna.

Non voglio discutere se sia corretto o meno respingere i clandestini, quello che invece voglio fare in questo post è criticare a gran voce la credibilità di questo sistema politico italiano. Oggi si dice una cosa, domani se ne dirà un'altra. Se si è al governo ci si comporta in un modo, se invece si va all'opposizione ci si comporta in un altro. Ma le idee politiche, gli obiettivi da raggiungere di una parte politica non dovrebbero essere sempre gli stessi siano essi al governo o all'opposizione?

Ciò che sta succedendo in Italia è ridico, assurdo....incomprensibile. Il neurofisiologo Mauro Mancia definiva Berlusconi un caso clinico:


ma non saranno più deviati gli italiani ad eleggere continuamente questa macchietta di uomo? O forse lo votano perché molto simile all'uomo medio: bugiardo, malvestito, lampadato, ladro, puttaniere? Ma poi subito dopo mi domando: ma che alternativa abbiamo a lui? Dall'altra parte c'è il vuoto, c'è il nulla più assoluto, un'opposizione che stenta a prendere posizioni comuni. Dell'altro giorno è la notizia dell'aggressione dei rappresentanti FIOM da parte dei Cobas, i rappresentanti dei lavoratori che litigano tra di loro, la sinistra che litiga tra di loro, i diritti delle minoranze che vanno a puttane, leggi razziali, ronde per le strade quando invece abbiamo carabinieri e poliziotti, leggi fasciste che impediscono manifestazioni in prossimità di luoghi di culto, Berlusconi che accresce il suo potere e in tutto questo l'italiano medio cosa fa? Continua a sognare ad occhi aperti di diventare un giorno come Berlusconi: ricco, potente e pieno di donne!

MirkoS

domenica 17 maggio 2009

Anche le pulci hanno la tosse

Ma è scritto sul contratto che chi vince un reality show diventa un intellettuale illuminato conoscitore della politica, dell'economia, dei costumi della società e che debba dare pareri e giudizi su qualsiasi cosa?

Stavolta è il turno di Ferdi Berisa, vincitore del Grande Fratello 2009, che in un'intervista rilasciata al portale Gay.it spiega che il suo essere credente lo porta a considerare gli omosessuali contro Dio. Eccone un altro che sa quello che Dio vuole o non vuole, come il Papa e la Chiesa avrà anche lui un collegamento telefonico diretto con il Padreterno.

Alla domanda del giornalista che lo intervistava "Perché consideri l'omosessualità contro Dio?", Ferdi ha risposto "Perché Dio ha creato l'uomo e la donna. L'omosessualità è contro natura anche per la Bibbia. Io sono per il vivi e lascia vivere, anche se poi le conseguenze ne verranno. Io sono credente e la penso così". Ferdi prosegue dicendo "La perfezione sta nell'uomo e nella donna. I gay sono uno sbaglio della natura". L'intervista completa è disponibile qui.

Sembra di sentire un disco rotto che ripete sempre la stessa cosa. Chi è contro l'omosessualità non sà dare una risposta che vada al di là di è contro natura, Dio non vuole, è peccato. Perché la gente dice tante fesserie? Andare contro le leggi di Dio vuol dire: avere rapporti prematrimoniali (Dio vuole la castità fino al giorno del matrimonio), la pornografia, la prostituzione, la pedofilia, il tradimento, il divorzio, uccidere, rubare. Anche i Rom sono allora contro Dio perché la maggioranza di essi sono ladri secondo questo suo superficiale ragionamento. Consiglio a Ferdi di utilizzare i soldi che ha vinto per leggersi qualche libro, magari riempirà quella testa vuota con qualche concetto più profondo.

MirkoS

sabato 16 maggio 2009

Pubblicità demenziale

Una pubblicità come quella che vi sto per proporre la potevano partorire solo le menti demenziali dei giapponesi. Immaginatevi tutti a tavola davanti alla tv e a un certo punto, prima che inizi il TG5 delle 20, vi compare questo video:



Cosa mai staranno pubblicizzando? Dite la verità siete tutti curiosi :D ormai il Lolò Quiz domenicale mi ha contagiato, la risposta la faccio dare a voi.

--------------------------------------
Si lo sò è una pubblicità troppo demente per tentare una risposta logica. Ecco cosa pubblicizzavano:


MirkoS

Soluzione

E' arrivata la soluzione del gioco postato un pò di giorni fa. E' incredibile come mi sia devastato per ore e ore e alla fine si trattava di un proverbio leggermente modificato, che la nostra intelligentissima ALESSANDRA aveva indovinato.

Mazza oh, ste donne ci ribaltano come vogliono! Infatti la risposta esatta era:
"Tanto va la gatta al largo che ci lascia lo zampino".

Dove la parola LARDO è stata volutamente sostituita da LARGO per rendere tutto un pò più complicato.

Grazie per l'aiuto ragà, grandi!

Gigi

Oh meu Deus!

Avrà esclamato Cristiano Ronaldo in cuor suo. O forse no? Non lo sappiamo, ma di certo non è rimasto indifferente alla visione di cotanta generosità da parte di Madre Natura.


MirkoS

venerdì 15 maggio 2009

Star Trek - Il futuro ha inizio

Questo film è stato per me come un ritorno al passato. Con grande nostalgia ho rivissuto la mia infanzia, quegli anni che posso definire senz'altro i più belli della mia vita.

Ogni sera puntualmente, come un orologio svizzero, andavo sul lettone dei miei per vedere gli episodi di Star Trek... avevano nella loro stanza il televisore grande, mentre io avevo quello piccolo e per non perdermi l'emozione del grande schermo allora andavo sempre nella loro stanza.

Il 1966 è la data del debutto negli States di questa serie televisiva, non vi preoccupate non sono un quarantenne, io l'ho vista molti anni dopo. Se ci soffermiamo un attimo su questa data e su tutti gli aggeggi elettronici che comparivano in questo telefilm, possiamo senz'altro affermare che è stata la serie più fantascientifica e realistica di quegli anni.


Negli anni 60/70 era impensabile credere al riconoscimento vocale quando il Capitano Kirk comandava l'ascensore indicando il piano e senza
spingere bottoni arrivava a destinazione, oppure quando Spock utilizzava una specie di floppy disk minuscolo per salvare dati e immagini... all'epoca i pc non esistevano e gli elaboratori erano grandi come stanze. Cosa avrebbero pensato i telespettatori vedendo Uhura parlare con un auricolare senza fili? Sicuramente erano consci del fatto che stessero guardando un film di fantascienza e che
quelle cose non esistevano nella realtà, ma invece....invece quello che allora era fantascienza, quello che era il futuro oggi è diventato il presente.

Ogni tanto mi soffermo e mi chiedo: "chissà come sarà il futuro? e chissà cosa penseranno i nostri discendenti delle nostre tecnologie?"

A parte questa piccola digressione nostalgica, il film Star Trek - Il futuro ha inizio mi è piaciuto moltissimo e vedere come ha inizio una delle mie serie preferite è stato veramente
molto bello. Sicuramente il mio giudizio è di parte quindi probabilmente poco obiettivo, ma le varie recensioni lette confermano il mio giudizio positivo. A chi piace la serie e la fantascienza lo consiglio vivamente, il prezzo del biglietto è ben speso.

Il passato e il presente
MirkoS

Sta diventando una patologia…

Si si ma avete tutti i motivi per pensarlo. D’'altronde la primavera arriva un pò per tutti e i miei ormoni sono quelli di un coniglio impiantati in un essere “umano”. Escono dal letargo invernale (letargo? ma quando mai) e col torpore di Maggio iniziano il loro surriscaldamento. E come lo dimostrano? Esatto, cercando di far capire al mondo, tramite reconditi significati , ciò che il mio inconscio desidera.
E per la serie delle trashate, oggi vi propongo un singolo del lontano 1977, ecco a voi Veronica con appunto “Le Banane”.





Gigi

Ordinaria amministrazione


Due ore di lezione che sono valse per venti. Un caldo della madonna, la professoressa reduce dalle idi di Marzo del 44 a.C, la testa a puttane. Sarei voluto essere Maurizia Paradiso per lanciarmi dalla sedia e farmi soccorrere dai due “maschioni” presenti in aula.
Finalmente arriva ciò che aspettavo da tempo, scontato e inutile come il prossimo scudetto dell’Inter, il cazziatone poderoso dell’assassina di Giulio Cesare.
“Perché le due volte precedenti è mancato?”
Cazzo Gì, pensa pensa. Mmmh mio nonno è già morto due volte, il mio cane ha subìto già un intervento di amputazione degli arti e una castrazione, dentista, ortopedico, eccolo lì che mi balena nella mente: Influenza suina. D’altronde proprio oggi ho letto sul giornale di Sardegna che a Cagliari c’è stato un caso sospetto.

Certo, sarebbe stato geniale ma ho preferito un innocuo “Non ero a Cagliari”.
”Lo sa che deve studiare e deve farsi interrogare perché non vorrei dovermi trovare nella condizione di non farle passare per la terza volta l’esame”
”Sarebbe la quarta, ma sto studiando con una mia amica ceca che parla correntemente la lingua” (specifico, tale amica è appesa in camera e ha le fattezze di Alena Seredova).
”Mi auguro che questa sia la volta buona”
”Sapesse io”.


Ma siccome le disgrazie non vengono mai sole, con la gobba in movimento per gli sghignazzi poderosi, partono dalle sue labbra ormai rattrappite, le tre parole che ogni giovane studente perennemente impreparato (coff coff) non vorrebbe mai sentire.

VERIFICA A SORPRESA

Mi guardo intorno spaesato, tutti quei maledetti secchioni sembrano contenti. Io resto immobile assalito da strane vampate di calore e mille pensieri che mi ronzano in testa.
Satana mi compare sulla spalla: “Mò la baldracca scopre che non hai studiato e te la fa pagare”.
E l’altro me, quello sano, rappresentato dall’arcangelo Gabriele posizionato sulla spalla opposta, risolutamente esordisce con un: “Ben ti sta, così impari a cazzeggiare su Xtube”.
Arriva finalmente il foglio da tradurre. Dieci minuti per scrivere con calligrafia certosina il mio nome. Altri dieci per scrivere data e numero di matricola. Sotto, un deserto bianco intervallato da righe blu. Cerco di sbirciare dal mio quaderno e per un pò riesco. Dopo quaranta minuti di nulla, la mia amica, avendo finito il suo compito, decide gentilmente di dedicarsi al mio. Fortunatamente riesco a consegnare un lavoro decente e miracolosamente scampo all’agguato della vecchia settantenne.

Passeggiata fino a casa con annesso gelato fragola e banana, come premio per lo sforzo fisico e mentale affrontato, cena veloce e poi di nuovo per strada ad aspettare il mio amico Shion.

Dopo esser passati a prendere Rio, altro giro in gelateria sulle note di “Voglio farmi la DJ” e poi locale in cui tra una bevuta e l’altra ci si diverte con i giochi di società. Tralascio l’esito che mi ha visto perdere miseramente. Sono rientrato circa un’oretta fa, serata molto molto piacevole. Non finirò mai di ringraziare Alessandro e Lorenzo per tutte le belle persone che in questi mesi ho potuto conoscere frequentando il loro Blog.

Notte ragazzi

Gigi

giovedì 14 maggio 2009

Quell'angelo di demone di Travaglio

Abbandonata l'idea di andare a vedere Angeli e Demoni perché proposto oggi in un orario a dir poco scandaloso (alle cinque del pomeriggio), mi sono recato alla Feltrinelli per la presentazione del libro I disarmati di Claudio Fava e del nuovo libro di Marco Travaglio Italia Anno Zero.

Quasi un'ora e mezza passata senza accorgermene in compagnia di questi due scrittori dove sono seguite anche domande da parte del pubblico presente. Confermo che Travaglio dal vivo è un uomo molto interessante :)







Le foto sono state scattate con la mia piccola compatta e non con la mia superfantastica reflex.

MirkoS

mercoledì 13 maggio 2009

Scartoffie !!!

Scartoffie, scartoffie, scartoffie! Ne sono pieno fino ai capelli: analisi dei costi, progetti di contratti, capitolati tecnici, tempi e scadenze da rispettare, ormai sto tutto il giorno incollato con il culo sulla sedia per evitare che qualche testa di importanti cariche possano cadere e rimanere sul terreno.

Porto il lavoro anche a casa per potermi così avvantaggiare visto che odio fare gli straordinari poiché sono dell'opinione che otto ore di ufficio sono più che sufficienti. Per questo motivo sto trascurando un pò il blog, che grazie al buon Gigi viene comunque aggiornato regolarmente. Stasera volevo distrarmi un pò andando al cinema a vedere Angeli e Demoni, ma la sorte è stata beffarda con me perché nonostante fossi arrivato con oltre mezz'ora di anticipo sull'orario dello spettacolo i posti erano completamente esauriti, pazienza! andrò domani. Allora vi dò appuntamento a quanto prima.
------------------------------------------------
AGGIORNAMENTO 14.05.2009
Oggi al Warner Village unica proiezione di Angeli e Demoni alle ore 17.00.... ma si può andare al cinema alle cinque del pomeriggio? E' destino che io non debba vedere questo film. Vabbè passiamo allora al piano B... ore 18.00 mi godrò il grande Marco Travaglio alla Feltrinelli di via Appia (Roma) per la presentazione del suo nuovo libro.

MirkoS

Banana

La settimana scorsa mi hanno dedicato questo immenso capolavoro trash. Non so se essere soddisfatto, rattristato, allibito, onorato. Lei si chiama Jean Chiquita, già il nome è tutto un programma, e questa famosissima canzone del 1984 è stata la sigla del Festivalbar di quell’anno, nonché colonna sonora del film “il futuro è Donna” con Ornella Muti.





Orecchiabile, doppi sensi non troppo velati,voi che dite, ve gusta la Banana?



Gigi

martedì 12 maggio 2009

Riflessioni

Un mio immenso limite è quello di avere un cervello monofase. Se mi concentro su un compito, difficilmente riesco contemporaneamente a svolgerne bene un altro. Succede spesso a tavola ad esempio, quando mi stupisco per i vestiti e per la cucina di Benedetta Parodi. Sto lì a pensare a come sia possibile preparare il pranzo con le scollature che arrivano all’ombelico piuttosto che con degli abiti dismessi da Cesara Buonamici. “Oggi vi preparo zucchine in salsa tonnata con contorno di cipolle fritte e peperoni grigliati”. Roba che io a quell’ora mi sto alzando, mi trovo per inerzia catapultato a pranzo e in più devo sorbirmi la preparazione di ricette che per digerire dovresti accompagnare con un bel bicchiere di acido cloridrico. Poi maledetto me, vengo sempre catturato da quella cucina infernale. Vedo lei indaffarata con l’olio bollente e la mia testa viene attraversata da mille domande.

“Ma per la sua casa aleggerà quel sano odore di McDonalds? E se le cadesse la padella addosso? Ma lo sa che la maggior parte degli incidenti domestici avviene in cucina?”

E sento mia madre e mia sorella che ciarlano tra loro e si rivolgo a me stizzite, dicendo “allora?”. Io le guardo spaesato, come Bocelli in un negozio di occhiali da vista e loro mi puntano l’indice, stile Barbara Matera ai tempi delle presentazioni del palinsesto Rai. Nella migliore delle ipotesi, con quel dito vorrebbero cavarmi un occhio. La peggiore non sto qui a spiegarla.
I momenti che seguono sono di pura tensione. “non stavi ascoltando vero?” tuona mia madre, “certo che ascoltavo” rispondo io, e nel frattempo, andando a ritroso, cerco di trovare collegamenti nel mio cervello. Padella, Olio, Zucchine, Incidenti. Più indietro, vai a cercare più indietro. Studio aperto, italia uno, aiuta tua sorella ad apparecchiare, buongiorno. Troppo indietro. Alla fine mi arrendo e parte la mega predica sulla capacità di straniamento che hanno televisione e PC su di me.


Tutto questo discorso sul cervello monofase e sulle difficoltà di portare avanti per bene due cose diverse, per spiegare che tali situazioni sono una costante nella mia vita. Spesso infatti mi ritrovo ad approfondire determinate conoscenze trascurando quelle vecchie. Non lo faccio volutamente, magari perché penso che determinati rapporti siano scontati e quindi posso sottrarre loro del tempo. No. E’ un mio grosso difetto caratteriale dovuto a un estremo bisogno di indipendenza che mal si concilia con la mia voglia di incontrare, conoscere e confrontarmi sempre con persone nuove. E’ complicato da spiegare, non vorrei poi ritrovarmi a dire “sono stato frainteso”.
Ci sono periodi in cui non mi va di star solo e in cui son più fancazzista del solito, allora organizzo, mi sposto, faccio, esco, sono propositivo. Altri in cui preferisco stare a casa a cazzeggiare tra pc e TV. Quando in un periodo di down passo del tempo con qualcuno che conosco relativamente da poco, non riesco a bilanciare i bisogni di cui ho parlato prima (indipendenza, voglia di conoscere e vecchie amicizie), quindi mi ritrovo a trascorrere molte ore a settimana con una sola persona e il resto delle giornate volutamente solo.
Questo fatto oggi, ha portato il mio migliore amico e la mia migliore amica a cazziarmi perché è da un mesetto più o meno che sono quasi completamente assente per loro. Mi rendo conto di essere un coglione, alla fine basta un caffè a casa, un gelato in centro, una passeggiata al parco, una telefonata, ma non faccio mai le cose “tanto per”. Non mi andava di uscire e son rimasto a casa. Li vedrò per cena più o meno e spero capiranno. Ci vuole una pazienza infinita per starmi dietro, soprattutto alla luce del fatto che imparo poco dai miei errori e ciclicamente li ricommetto. Oltretutto se una situazione simile capita a qualcun altro ho pure il coraggio di incazzarmi.

Beata incoerenza…

Gigi

lunedì 11 maggio 2009

S.O.S. please someone help me

Allora ragazzi, oggi voglio utilizzare il blog e la rete di contatti che comporta, per uno scopo puramente personale. Da uno pò di tempo porto avanti un gioco sul web, stile reality show traslato sul pc, al quale partecipo come concorrente. Oggi è comparso uno strano quiz al quale dovrò dare una risposta entro 48 ore. E’ abbastanza difficile e perciò moooolto furbescamente (spero) vi chiedo una mano. Riporto tutto qui, magari più teste funzionano molto meglio della mia, che come si è ben visto in altri luoghi è leggermente negata per le prove di questo tipo.

La competizione è presto detta. Qui sotto avete una foto. La soluzione di questa foto è UNA FRASE.


marecopia

Vi ricordo che la soluzione è una frase.
Avete un massimo di 48 ore di tempo per indovinare la risposta esatta.

Ragà questo è quanto :D Commentate, commentate commentate.



Grazie

Gigi

Il trenino dance

Magari Trenitalia avesse questi trenini.



MirkoS

domenica 10 maggio 2009

Art Attack

Continua il weekend dedicato allo sputtanamento del sottoscritto. Dopo la lezione di Sardo arriva quella di stile. La settimana scorsa, mentre sistemavo accuratamente alcuni vecchi quaderni delle scuole medie, mi sono imbattuto nel mio diario di seconda, indiscusso capolavoro trash. In origine era un Invicta, perché da perfetto truzzo, era cool avere diario, zaino e astuccio della stessa marca.

In origine perché?
Perché io ho sempre avuto manie distruttive. Scuoiavo le copertine dei libri, incidevo il banco di scuola, masticavo le penne, spezzavo le matite. Io e la taglierina eravamo un pò come Berlusconi e Mariano Apicella. Uno che volendo potrebbe fare il dignitoso mestiere di “musicista” e l’altro che lo usa per suonare le sue stronzate.



Ebbene, preso da tali manie, una sera ho devastato il mio diario, lasciando intatta solo la copertina cartonata e sostituendola con…

090520091707
Si, con le figurine delle Spice Girls che si beccavano nei chewing gum. Ne avrò mangiati a centinaia. Mò vi posto anche il retro e una pagina centrale.
090520091708 090520091709
Non vi lascio immaginare in che condizioni verteva la mia cameretta. Ma tutto sommato i miei genitori erano contenti. Vedevano tette e culi sparsi per i muri e mi lasciavano fare ciò che volevo. Il problema è che non capivano la differenza tra voler fare un’orgia a sei con i miei idoli e voler partecipare attivamente al gruppo come sesta Spice.
Ma a parte Kost (oggi s’è preso DUE citazioni su DUE) che è nato praticamente l’altro giorno, quanti di voi le veneravano?
Quanti di voi cantavano “YOOO SSINIUANAUO’ UANAUINIUINIUO’ AUNA’A AUNA’A AUNA’A AUNA’A AUNA UINI UINI UANA SIGHESEI AAAH”?


Buona Domenica

Gigi

Faceporn: il facebook zozzone

Ormai se non hai un profilo Facebook non vieni nemmeno chiamato ai colloqui di lavoro, ma chi ha un profilo su Faceporn ovvero la versione porno di Facebook? Come? Lo conoscevate già e tutti avete un profilo su quel sito? Che zozzoni i miei lettori !!!
Per quei pochi che non lo conoscono (Kost tu lo conosci de sicuro) ve lo presento io sacrificandomi nell'iscrivermi al sito in questione. Appena entrate vi compare questa pagina:
Lui già vi identifica e vi propone la vostra città anche se non sempre c'azzecca (Di Pietro docet). Iniziamo ad inserire i nostri dati, interessi, gusti e misure dove per misure non si intendono solo peso e altezza, ma anche qualcos'altro. Finita la noiosa fase di registrazione, vi comparirà questa schermata:
Praticamente molto simile a Facebook, si possono creare gruppi, aggiungere amici ed amiche e scrivere, proprio come in Facebook, tutto ciò che ci passa per la testa o... qualsiasi altra parte del corpo.
MirkoS

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP