lunedì 30 maggio 2011

Si cambia

Oggi il Paese ha detto basta a Silvio, oltre Milano e Napoli, il PDL ha perso praticamente in tutta Italia. Gli italiani hanno deciso di svoltare. Non possiamo sapere cosa succederà con Pisapia a Milano o con De Magistris a Napoli, ma una cosa è certa: c'era bisogno di un cambiamento. La bellezza dei sistemi maggioritari è proprio questa: se non hai fatto ciò che hai promesso io ti mando a casa e provo l'altro, se anche l'altro mi deluderà voterò un altro, bisogna smetterla di considerare il popolo una sorta di pecoroni alle dipendenze dei partiti politici.

Bravi milanesi, bravi napoletani, bravi italiani ed ora continuiamo su questa strada andando in massa a votare i referendum del 12 e 13 giugno.

L'Italia si è svegliata finalmente.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 29 maggio 2011

Mediaset Premium proprio gratis non è

GRATIS = senza pagare, senza ricevere compenso; gratuitamente

Assaggia Premium gratis e poi decidi: recita così lo spot che in questi giorni possiamo vedere in tv o in giro per i centri commerciali nel reparto video. Uno potrebbe chiedersi "perchè non provarlo" tanto non mi costa nulla e se poi non mi piace disdico tutto. Per provare questa offerta bisogna però avere un decoder con cam oppure acquistare una cam da inserire nel proprio televisore LCD. Ok... acquistiamola, tanto potrebbe sempre servire in futuro.

L'ignaro acquirente si avvia così ad acquistare cam o decoder e a pregustarsi i canali Mediaset Premium gratuitamente fino al 1° ottobre. Arrivato alla cassa si accorge che il decoder costa 39 euro in più... "non è possibile, il prezzo lo ricordo molto bene" rivolgendosi alla cassiera, la quale con aria dolce e sensuale gli fa capire che i 39 euro sono per la scheda Mediaset Premium, "ma come, non era gratis?"... non proprio!

Questi 39 euro ti verranno restituiti se allo scadere della promozione sottoscrivi un abbonamento altrimenti se li pappa nonno Silvio. Ma allora si paga? Direi proprio di si e, secondo me, si tratta di vera e propria pubblicità ingannevole perchè la verità è che:
  • se non sottoscrivi l'abbonamento, devi pagare 39 euro per vedere per 4 mesi Mediaset Premium;
  • se sottoscrivi l'abbonamento, ti regalano 4 mesi di Mediaset Premium oltre i 12 mesi dell'abbonamento.
A questo punto il pover signor Rossi si trova un decoder o una cam appena acquistata senza poterla utilizzare a meno che non voglia pagare 39 euro per vedere la programmazione Premium di Mediaset per 4 mesi o sottoscrivere un abbonamento annuale.

E in tutto questo l'AGcom dov'è?

Image Hosted by ImageShack.us

mercoledì 25 maggio 2011

Tra il bozzetto e la realizzazione...

Ed ecco svelato il bozzetto originale che la Curia romana aveva approvato e a cui aveva dato il proprio benestare per la realizzazione dell'opera. Direi che la statua riportata nel bozzetto non è affatto male anche se forse avrei preferito un papa che avesse lo sguardo rivolto davanti con il significato di invitare i credenti a riporsi sotto il suo mantello protettore.

L'altro giorno leggevo sui giornali che il Sindaco Alemanno sta valutando la possibilità di indire un referendum tra tutti i romani per capire se la statua debba essere rimossa. Speriamo che non gli facciano fare la fine dei referendum sull'acqua e sul nucleare.

Image Hosted by ImageShack.us

sabato 21 maggio 2011

Un duè

Mi trovavo a piazza Montecitorio dove mi sono imbattuto in questa graziosa imitazione del cambio della guardia alla Camera dei Deputati da parte di due bambini


Fratello e sorellina, imbracciano immaginariamente il fucile e marciano insieme ai militari :)

Image Hosted by ImageShack.us

venerdì 20 maggio 2011

I regali di MirkoS

Avete intenzione di aprire un conto corrente bancario?

Volete un canone gratis per un anno?

Volete avere bancomat e carta di credito gratis?

Ok allora la banca che fa per voi è Fineco che vi regala nientepopodimeno che:




belle no? Carino come regalo. Vi basta aprire il conto entro il 24 maggio e versare almeno 500€ entro il 15 luglio ed inserire questo codice amico AA2455463 per ricevere una cuffia AKG.

Ma secondo voi potrei raggiungere i livelli di Giorgio Mastrota e riuscire finalmente a vendere una batteria di pentole a mia madre?

Un saluto a tutti e buon week-end



Image Hosted by ImageShack.us

giovedì 19 maggio 2011

Opere d'arte

Basta usare la parola opera d'arte e sembra che tutto ciò che sia stato realizzato da un pittore, scultore, scrittore debba considerarsi bella. Talvolta di fronte ad un quadro orrendo, debbo ricredermi, opprimere i miei pensieri perchè appunto quel quadro è considerato un'opera d'arte e la mia ignoranza nel campo non può certamente prevalere su quello che scrivono o pensano i critici d'arte.

Certamente quella che ieri è stata inaugurata sul piazzale della Stazione Termini di Roma non può essere considerata un'opera d'arte. Ditemi quello che volete, chiamatemi ignorante, ditemi pure che non capisco nulla di arte, ma questa statua di Papa Giovanni Paolo II




è veramente orrenda. Che poi arte non sia sinonimo di bellezza è tutto dire, ma questa è proprio oscena. C'ha un capoccione che nulla ricorda la buonanima del Papa e, messa nei giardinetti della stazione, è un riparo sicuro per i barboni che circolano nei paraggi o diventerà, come alcuni hanno già ipotizzato, un pisciatoio a cielo aperto. Per non parlare poi della scelta sulla posizione della statua che da le spalle alla stazione e quindi a tutti i viaggiatori e turisti che arrivano a Roma.

Appena l'ho vista, mi ha ricordato quest'altra statua di Papa Giovanni XXIII che si può vedere a Loreto:




A parte il fatto che la somiglianza è molto più marcata con il defunto Papa, ma poi è molto più bella e mi ricordo le foto delle famiglie fatte posizionandosi vicino a questa statua tra le braccia del Papa.

Ovviamente due forme d'arte diverse, sicuramente ognuna avrà la sua bellezza intrinseca, ma quella di Papa Giovanni Paolo II ce l'ha proprio nascosta questa bellezza.

Image Hosted by ImageShack.us

martedì 17 maggio 2011

S'è svejato


Sembra che il popolino si sia svegliato. Ancora con un occhio chiuso e l'altro mezzo aperto sembra risvegliarsi da quel profondo sonno in cui è caduto. Una vera disfatta per Berlusconi nelle elezioni amministrative milanesi con una caduta verticale delle preferenze passate da quasi 53.000 del 2006 a poco meno di 28.000 nel 2011. Certo, non sono elezioni politiche ma questo è un grande avvertimento che i grandi milanesi, ma anche molti altri cittadini hanno inviato a Silvio.

Sembra sia finito il tempo degli slogan che si ripetono come un disco rotto, tante promesse e pochi fatti, ma è finito anche il tempo della credulità popolare alle parole di Silvio o almeno si spera.

Non si può dare un significato politico alle politiche? Forse no, ma rappresentano pur sempre un messaggio, un messaggio che dice a Berlusconi che il popolo è stanco, che è meglio che ritorni ad occuparsi della gente semmai l'avesse mai fatto e che finisca di parlare solo di giustizia e dei suoi processi.

Bravi milanesi e siate ancora più bravi a mettere la parola fine sulla Moratti

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 15 maggio 2011

L'uomo e le macchine



E' stata dura, ma alla fine il genere umano ha avuto la meglio sulle stupide e riluttanti macchine. Ho dovuto reinstallare Windows 7 (versione 64bit) per ben 4 volte, ma alla fine tutti gli errori sono stati domati. Già in passato avevo provato ad installare questa versione di sistema operativo con scarsi risultati se consideriamo che allora molte periferiche non erano compatibili e quindi risultavano inutilizzabili per mancanza di drivers a 64 bit. Forse per qualcuno di voi tutto ciò è ostrogoto, quindi la smetto e non vado nel tecnico.

Perchè tutta questa bramosia di installarlo? Perchè proprio l'altro giorno sono stato alla presentazione della nuova suite di programmi della Adobe, la CS (che sta per Creative Suite) versione 5.5

Cosa contiene? Beh, un po' tutto quello che serve per la gestione e modifica delle immagini, il videomontaggio, la realizzazione di riviste tradizionali ed elettroniche, siti web, file in formato pdf, etc. etc.. Rimasto ipnotizzato degli effetti creativi realizzati dai guru durante questa presentazione, è scattato in me il desiderio di installarla, ma ahimè necessita di un sistema operativo a 64bit altrimenti non tutte le applicazioni funzionano. Ed ecco che ci siamo armati di pazienza e tempo per installare questo nuovo sistema operativo.

Complice di tutto questo lavoro anche l'arrivo del nuovo acquisto, una videocamera ad alta definizione Full HD Panasonic HDC-SD60 proposta ad un ottimo prezzo da Expert durante la settimana del sottocosto.
Chi mi conosce sa che prediligo la fotografia, non amo molto il video perchè non ti lascia il tempo di riflettere e far affiorare i ricordi. Quando tu guardi una foto comodamente seduto in poltrona, da quello scatto, da quel volto, da quel panorama rivivi momenti della tua vita e la mente inizia un piacevole, seppure a volte malinconico, viaggio nel passato. Per vedere un video devi armarti di cavi, cavetti, alimentatori, televisore... le immagini scorrono, i ricordi riaffiorano, ma subito vengono coperti da altri ricordi man mano che le immagini del video scorrono. Non so' come la pensiate voi, ma io rimango fedele alla fotografia, che seppur digitale preferisco che le foto siano poi stampate magari in un fotoalbum opportunamente realizzato. Nonostante ciò girare qualche video può essere divertente, quindi voglio avvicinarmi anch'io al video.

Vi lascio perchè ora mi tocca reinstallare tutti i programmi che avevo sul pc prima della formattazione e incrocio le dita affinchè tutto proceda senza ulteriori intoppi.

Image Hosted by ImageShack.us

sabato 14 maggio 2011

Silenzio Web

Sto facendo il backup di tutto quello che c'è sul mio PC. Erano trascorse appena 4 ore quando sembrava fosse tutto finito ed invece.... invece ero solo al 50% :( quindi dovrò ancora pazientare.

Perchè sto facendo il backup? Tutto ebbe inizio quando il 10 maggio fui invitato alla presentazione della Adobe CS 5.5 (per chi non fosse addentro l'argomento spiego che si tratta di una compilation di programmi professionali per l'editoria, il videomontaggio, la fotografia, la realizzaizone di siti web, etc. etc.). Vennero mostrate le caratteristiche, effetti mirabolanti, facendo subito nascere in me il desiderio di installare questa suite, ma ahimè alcuni di quei programmi richiedono un PC con installato Windows 7 a 64 bit. Fino ad ora avevo sempre scelto la versione a 32 bit perchè quella più retrocompatibile con i vecchi software, però ora sono costretto ad aggiornare.

Il timer mi dice che mancano ancora 2 ore e 5 minuti alla fine del backup, successivamente dovrò installare Windows 7 versione 64 bit, quindi incrociate le dita per me, mettetevi comodi in poltrona e ci rivediamo tra un po'.

Ah dimenticavo.... se non mi risentite a breve vuol dire che il mio PC è esploso :D

Image Hosted by ImageShack.us

lunedì 9 maggio 2011

Signore e signori, buonanotte


Un film del 1976 talmente attuale che sembra ieri.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 8 maggio 2011

A mia madre

Non sempre il tempo la beltà cancella
o la sfioran le lacrime e gli affanni
mia madre ha sessan'tanni e più la guardo
e più mi sembra bella.

Non ha un accenno, un guardo, un riso, un atto
che non mi tocchi dolcemente il cuore.
Ah se fossi pittore, farei tutta la vita
il suo ritratto.

Vorrei ritrarla quando china il viso
perch'io le baci la sua treccia bianca
o quando, inferma e stanca,
nasconde il suo dolor sotto un sorriso.

Ma se fosse un mio prego in cielo accolto
non chiederei al gran pittore d'Urbino
il pennello divino per coronar di gloria
il suo bel volto.

Vorrei poter cangiar vita con vita,
darle tutto il vigor degli anni miei
veder me vecchio, e lei
dal sacrifizio mio ringiovanita

(di E. De Amicis)

Ero alle elementari quando la maestra ci obbligò ad imparare a memoria questa poesia per la festa della mamma. Prima c'era il dettato, una sorta di preavvertimento di quello che da lì a poco ci sarebbe dovuto toccare, e poi un week-end con il quaderno in mano a ripetere in continuazione ciò che ci era stato appena dettato perchè, appunto, si trattava di una poesia che andava imparata a memoria. E fù allora che iniziai a nutrire un certo odio per le poesie.

Una poesia, questa, che non apprezzai subito anche perchè non rispecchiava mia madre. Mia madre era giovane, non era stanca, non aveva i capelli bianchi, ma ora come non mai questa poesia riflette i miei pensieri.

Auguri alle mamme, a tutte le mamme dei simpatici pillolini di questo blog e auguri anche a quelli che la mamma veglia su di loro dal Paradiso.

Image Hosted by ImageShack.us

sabato 7 maggio 2011

La vergogna omofoba della Curia di Palermo

Con questa locandina la Chiesa di S. Lucia di Palermo, su iniziativa del gruppo Ali d'Aquila, aveva organizzato una veglia in ricordo delle vittime dell'omofobia.

Appena però la Curia vescovile di Palermo ha saputo dell'iniziativa ha bloccato tutto e sul sito internet della parrocchia è comparso questo comunicato:

Il comunicato fa riferimento ad una "Lettera ai vescovi della Chiesa cattolica sulla cura pastorale delle persone omosessuali" dell'1/10/1986. Chi scrisse questa lettera e cosa dice al punto 17? La risposta alla prima domanda è semplicissima, fu scritta da Joseph Ratzinger, sì avete capito bene l'attuale Papa. Ma leggiamo insieme il punto 17 di questa lettera, chi fosse interessato a leggere l'intera lettera può andare sul sito di alleanzacattolica.

17. Offrendo all’attenzione dei Vescovi tali chiarificazioni e orientamenti pastorali, questa Congregazione desidera aiutare i loro sforzi volti ad assicurare che l’insegnamento del Signore e della sua Chiesa su questo importante tema sia trasmesso a tutti i fedeli in modo integro.

Alla luce di quanto ora esposto, gli Ordinari del luogo sono invitati a valutare, nell’ambito della loro competenza, la necessità di particolari interventi. Inoltre, se ritenuto utile, si potrà ricorrere ad una ulteriore azione coordinata a livello delle conferenze episcopali nazionali.

In particolare i Vescovi si premureranno di sostenere con i mezzi a loro disposizione lo sviluppo di forme specializzate di cura pastorale per persone omosessuali. Ciò potrebbe includere la collaborazione delle scienze psicologiche, sociologiche e mediche, sempre mantenendosi in piena fedeltà alla dottrina della Chiesa.
[ndr Ovviamente la Chiesa è tutt'ora convinta che l'omosessualità sia una malattia nonostante l'Organizzazione Mondiale della Sanità l'abbia depennata dal 1990 dalle malattie mentali. Tant'è che l'ambasciatore della Santa Sede si oppose alla risoluzione ONU che mira a porre fine alle discriminazioni e alle violenze contro la comunità LGBT nonostante 85 Paesi l'avessero sottoscritta. La Santa Sede ha infatti attaccato, in quella occasione, pesantemente l'iniziativa che mira a riconoscere la dignità e l'uguaglianza di chi ama persone dello stesso sesso]

Soprattutto i Vescovi non mancheranno di sollecitare la collaborazione di tutti i teologi cattolici, i quali, insegnando ciò che la Chiesa insegna e approfondendo con le loro riflessioni il significato autentico della sessualità umana e del matrimonio cristiano nel piano divino, nonché delle virtù che esso comporta, potranno così offrire un valido aiuto in questo campo specifico dell’attività pastorale.

Particolare attenzione dovranno quindi avere i Vescovi nella scelta dei ministri incaricati di questo delicato compito, in modo che essi, per la loro fedeltà al Magistero e per il loro elevato grado di maturità spirituale e psicologica, possano essere di reale aiuto alle persone omosessuali, per il conseguimento del loro bene integrale. Tali ministri respingeranno le opinioni teologiche che sono contrarie all’insegnamento della Chiesa e che quindi non possono servire da direttive in campo pastorale.

Inoltre sarà conveniente promuovere appropriati programmi di catechesi, fondati sulla verità riguardante la sessualità umana, nella sua relazione con la vita della famiglia, così come è insegnata dalla Chiesa. Tali programmi forniscono infatti un ottimo contesto, all’interno del quale può essere trattata anche la questione dell’omosessualità.

Questa catechesi potrà aiutare anche quelle famiglie, in cui si trovano persone omosessuali, nell’affrontare un problema che le tocca così profondamente.
[ndr si passa ora dalla "malattia" al "problema"]

Dovrà essere ritirato ogni appoggio a qualunque organizzazione che cerchi di sovvertire l’insegnamento della Chiesa, che sia ambigua nei suoi confronti, o che lo trascuri completamente. Un tale appoggio, o anche l’apparenza di esso può dare origine a gravi fraintendimenti. Speciale attenzione dovrebbe essere rivolta alla pratica della programmazione di celebrazioni religiose e all’uso di edifici appartenenti alla Chiesa da parte di questi gruppi, compresa la possibilità di disporre delle scuole e degli istituti cattolici di studi superiori. A qualcuno tale permesso di far uso di una proprietà della Chiesa può sembrare solo un gesto di giustizia e di carità, ma in realtà esso è in contraddizione con gli scopi stessi per i quali queste istituzioni sono state fondate, e può essere fonte di malintesi e di scandalo.

Nel valutare eventuali progetti legislativi, si dovrà porre in primo piano l’impegno a difendere e promuovere la vita della famiglia.

Che dire? Diciamo che la posizione del Vaticano è più che legittima. Loro possono considerare l'omosessualità come una malattia, un problema per le famiglie e possono decidere se concedere i "loro" luoghi per questo tipo di manifestazioni, ma se sono "appartenenti alla Chiesa" iniziassero a pagare anche le tasse. Per il resto ogni commento è inutile su questa chiusura totale del Vaticano.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 1 maggio 2011

Il gran finale sta arrivando

E dopo 10 anni vedremo l'epilogo del piccolo maghetto che ha tenuto inchiodati alle poltrone del cinema un'intera generazione di giovani. Quelli che hanno letto il libro già conoscono la fine della trama, ma sicuramente saranno curiosi di vedere come è stata riportata sul grande schermo per esprimere subito dopo il loro disappunto o il plauso al regista.

Harry Potter e i doni della morte - Parte II


Ho sempre snobbato questo film, anche quando veniva trasmesso sulle reti televisive non l'ho mai guardato. Ricordo una sera che chiamai un amico per uscire, il quale prontamente mi rispose che c'era Harry Potter in tv e che magari potevo mangiare da lui. Beh rifiutai l'invito. Non mi piacciono i film ad episodi, è lo stesso motivo per il quale non sono un fan dei telefilm. Cioè mi spiego meglio, sono fan di quei telefilm che hanno un inizio e una fine in ogni episodio e odio tutti gli altri che per vedere l'epilogo bisogna vedere l'episodio successivo, sempre se non ce ne sia un altro e poi un altro ancora. Lo avevo snobbato anche perchè lo consideravo un film per ragazzini, indimenticabile la discussione a cui assistetti di due ragazzini con la mamma in autobus dopo aver visto il penultimo episodio (Il principe mezzosangue), avranno avuto si o no 11/12 anni ma erano dei critici di prim'ordine quando facevano le comparazioni del film con il libro.

L'anno scorso in ufficio mi regalano due biglietti per Harry Potter. Ci vado. Non avevo letto i libri, non conoscevo gli antefatti. Il film mi è piaciuto, ha attirato la mia attenzione e ha fatto nascere in me la curiosità di vedere i primi episodi. Detto fatto. Acquistato il cofanetto con tutti gli episodi in BluRay e tutti i 7 volumi in digitale per il mio iPad. Il primo episodio è bellissimo, un Harry Potter molto carino che poi man mano che cresce perde quella sua bellezza, un po' come è successo con il Principe William dei Windsor.

Morale della favola, aspetto con ansia il 13 luglio quando anche qui in Italia verrà trasmesso l'ultimo film di questa magica saga. Per la prima volta il film verrà distribuito anche in formato 3D.

Image Hosted by ImageShack.us

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP