lunedì 29 marzo 2010

Ma alla fine chi vincerà?



Ho passato gran parte della serata in viaggio, son arrivato dai miei alle 18.30. Per farmi un pò del male ho acceso la TV sull'edizione di Studio Aperto. Tutti concordi nel dire che le elezioni si stavano rivelando un successo per il PDL in grado di raddoppiare le regioni fino ad oggi possedute. Insomma, un trionfo nel passare da 2 a 4, dimenticandosi completamente che il PD resta comunque in testa con, fino a questo momento 7 regioni certe. Per continuare con questa sorta di autolesionismo passo a rete 4. Mi indispone la sola presenza di Emilio Fede ma cerco di resistere. Penso "cazzo, prendiamola sul ridere, vediamo fino a che punto arriva la deficienza di certi giornalisti", ma niente, ho iniziato a schiumare dalla bocca, rabbia mista a stupore. Parla Belpietro, impazzisco. Anche lui sottolinea il successo del PDL. Ma son solo io lo scemo che questo grande successo non lo vede? A casa mia i numeri parlano chiaro. Penso a una partita di calcio. Prendiamo Milan e Inter. Se all'andata il Milan batte l'Inter 11 a 2, e al ritorno la batte ancora 7 a 4 per me non si può parlare di successo per la seconda. Ma che ragionamento è? Ha vinto in ogni caso perchè ha recuperato qualche gol? Odio il modo prettamente Berlusconiano di ribaltare la verità, odio il fatto che i suoi ragionamenti facciano così presa sugli sprovveduti e odio dovermi incazzare così tanto. Non contento di aver visto rete 4, passo al TG5. Una RIDICOLA Cesara Buonamici commenta i risultati elettorali con un sorriso fastidiosissimo stampato sulla bocca. Intervista Formigoni e ride. Trova spazio pure per gli auguri di compleanno, non arrivasse al prossimo. Intervista Zaia e ride. Per me è troppo. Spengo la Tv e accendo il PC. Almeno così spero di risparmiarmi i commenti idioti dei giornalisti.
E ora incrociamo le dita per Piemonte e Lazio.

Gigi

8 commenti:

Manu 29 marzo 2010 22:11  

Come darti torto a spegnere la tv?
Behh ho trascorso diversamente la serata, facendo da mangiare e penso di non aver perso nulla, anzi guadagnato tanto!Il mio fegato è rimasto integro :-)
Mi chiedo: ma come cazzo fanno a commentare se forse forse hanno i risultai del 50% dei votanti e se ci stanno 2 grandissime regioni ancora in bilico???
Riflettano invece sulla disaffezione degli elettori: il 35% NON HA VOTATO!!!!!!!

OT Gigè vai su Amici: c'è una parata di sardi!!!!!!!!!!!!!! :D:D:D:D:D

desaparecido 30 marzo 2010 00:34  

E' quasi l'una, piemonte e lazio al PDL. che amarezza ragazzi, che amarezza !

MirkoS 30 marzo 2010 06:08  

Per fortuna che hai scritto tu questo post perche' io non sono nello stato di farlo visto che sono veramente deluso, deluso dal mio popolo che non riesce a capire in che mani ci sta mettendo. Un filo di giustificazione riesco a darlo a questo popolo "ignorante" solo perche' c'e' una sinistra litigiosa incapace di proporsi come vera alternativa. Roma in mano ai fascisti ed ora anche il Lazio. Per i nostalgici del fascio e' sicuramente un ritorno alle antiche origini e saranno ben contenti di questi risultati. In democrazia bisogna accettare la volonta' della maggioranza ed io l'accetto. Buona fortuna a tutti

davide 30 marzo 2010 13:43  

Gigi non le hai incrociate abbastanza ste dita :( ho aspettato fino all'ultimo ieri sera sperando che la Bresso riuscisse a recuperare quei maledetti 1,2 punti che la separavano, in negativo, da Cota. Non mi piace lei, non mi è mai piaciuta. Non mi piace dover votare il meno peggio...ma tant'è. Ho dovuto farlo. Ho cercato di convincere più conoscenti possibili a non disertare le urne, sebbene nauseati dalla politica attuale. Non è bastato. Cosi ora vivo in una regione il cui presidente è razzista, xenofobo, omofobo e populista. Io che sono gay, innamorato di uno stupendo ragazzo filippino che, sebbene tutto in regola, non è ancora cittadino italiano.

Manu 30 marzo 2010 22:23  

@Mirkos Ti quoto in pieno quando affermi che "Un filo di giustificazione riesco a darlo a questo popolo "ignorante" solo perche' c'e' una sinistra litigiosa incapace di proporsi come vera alternativa".....il fatto grave è che gli "ignoranti" sono proprio quelli di sinistra che non hanno capito ancora che Berlusconi "gode nel vederli azzanarsi tra loro" XD
Il Piemonte (purtroppo devo dare ragione a Bersani) è perso x causa di Grillo, altro che balle!
Non concordo con te invece quando parli di Roma in mano ai fascisti. Allora ti poni alla stessa tregua di Berlusconi che afferma che quelli di sinistra son tutti comunisti.

@Davide: vorrei un tuo commento sul gravissimo fatto del Piemonte; un augurio a Ben perchè diventi italiano al più presto (e per fortuna che c'è un ministro leghista per la semplificazione delle leggi.....si ma quelle che interessano a loro) porca loca :-(

davide 31 marzo 2010 08:08  

@Manu: caro mio che ti devo dire? La Bresso non piace a tanti, non piacciono i suoi modi "dittatoriali" di condurre le redini politiche della regione, tanto da aggiudicarsi il soprannome di "Zarina". Nonostante questo non credevo si potesse cmq preferire Cota. Torino è una città con un tasso di immigrazione credo tra i più alti d'Italia, ma l'integrazione funziona. Ma tolta Torino le altre province piemontesi hanno fatto stravincere Cota. In alcuni paesi si è arrivati a 82% della Lega. E non me lo spiego. Non so che dirti ... solo che sono parecchio preoccupato. Per quanto riguarda Ben potrà chiedere la cittadinanza da questo aprile 2010. Ma dalla richiesta all'ottenimento spesso passano anni e anni :(

davide 31 marzo 2010 08:17  

e aggiungo: Grillo ha fatto un regalo alla Lega. Togliere inutilmente quei 3 o 4 punti è veramente da deficienti secondo me. Le possibilità delle liste Grillo di vincere sono ZEro. Vanno solo a indebolire a Sinistra. Ancora più cretini, secondo me, quelli che hanno votato Grillo ben sapeendo che l'alternativa possibile a Bresso era la Lega Nord. Il fatto è che, e vivendo qui te ne accorgi, la Lega c'è. Io abito a San Salvario, un quartiere multietnico bellissimo, un tempo sede di guerre di quartiere oggi esempio splendido di integrazione multiculturale. Nella piazzetta del quartire, sotto casa mia, c'è la sede della Lega Nord torinese. Sai quanti immigrati si rivolgono a loro per farsi aiutare a ottenere documenti, lavori, aiuti e sostegni? Tantissimi!!! Loro ci sono, le istituzioni no. Il risultato è quello sotto gli occhi di tutti

Manu 31 marzo 2010 22:12  

@Davide
hai già spiegato ottimamente il perchè del successo della lega.
Stasera ho sentito di sfuggita il commento di un ragazzo grillino sull'insuccesso del PD: behhh non gliene fregava un emerito cazzo (scusa il termine) del fatto che il PD aveva perso nel Piemonte.
Andiamo, andiamo avanti così.....scordiamoci di cambiare il paese e la sua guida XD

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP