lunedì 13 dicembre 2010

A Natale puoi…ma vaffanculo va.


E bon, un Natale davvero carino questo. A casa nostra non s’accenderà e non brillerà nessun albero di Natale, tanto per cominciare. Nessun festone, nessun presepe, nessuna ghirlanda attaccata alla porta di ingresso, nessuna lucina colorata, come se fosse un periodo qualsiasi. Astro del Ciel, Venite Fedeli e quant’altro verranno sostituite da bestemmioni e puttane mandate qui e lì. Ahhh la gioia. Forse un pranzo fittizio con i parenti il 25, che è sempre meglio di due parolacce e un calcio in culo eh. Tra l’altro domani sarà pure il mio compleanno, non ho osato chiedere nulla, per evitare che mia madre mi azzannasse al collo costringendomi a chiamare l’accalappiacani per portarla via.
Eh ma ormai ci ho fatto l’abitudine. Sto pure pensando di crearmi un amico immaginario che attualmente rappresenterebbe il massimo della mia socialità. Comunque accennavo qualche post fa che le cose con Andrea non è che andassero benissimo. Fortunatamente ora abbiamo risolto tutto, però ci son stati parecchi giorni di tensione. E questo perché?


Perché alla fine sono uguale a mia madre. 


Se qualcosa non mi sta bene divento acido, rispondo male, me la prendo con chi mi sta accanto e faccio terra bruciata intorno. Dovrebbero tipo tagliarmi la lingua “in quei giorni”, o ficcarmi un tampax in bocca. Ma uno bello grande. E legarmi le mani, in modo da non inviare messaggi cupi e taglienti. Perché poi è tutta una catena, io sono la via di fuga agli sbalzi d’umore di mia madre e senza che me ne accorga, Andrea diventa la mia. Ma mica posso fare le cose per bene io, no c’è un poveraccio che si dedica completamente a me, che cerca in ogni modo possibile di dimostrarmi che c’è sempre, si uccide di lavoro per comprare casa, è dolcissimo, mi fa sentire amato e io lo tratto pure male.
Da prendere a sberle a due a due finché non diventano dispari.

Ma la questione non è solo questa. La lontananza purtroppo sta diventando sempre più frustrante, a volte mi indispone proprio comunicare per telefono, su msn, per sms, a volte non ho davvero voglia di stare seduto davanti al pc o di tenere in mano mezzo chilo di N70, vorrei solo buttarmi su un divano, pomiciare selvaggiamente e invitarlo a “trovare il modo di farmi stare zitto”.

Ah ovviamente per tutte le cose sopracitate mi son preso un mega cazziatone, durato un giorno intero, che io ho passato a piangere, come se m’avessero sfondato il culo con tre falli finti e che Andrea ha passato a vendicarsi di tutte le angherie subite in settimana. Diciamo che me lo sono meritato e che la prossima volta ci penserò due volte prima di far lo stronzo. Anche perché pare che la prossima volta non ci sarà…così mi è stato detto. Ma non mi va nemmeno di fare la prova.

E niente, si tira avanti diciamo. Prima o poi troverò anche la voglia di scrivere due maialate, sia mai che perda la mano. Nel frattempo, buona domenica a tutti!

Gigi

4 commenti:

Gigi 13 dicembre 2010 15:10  

Volevo dire buon lunedì -.-' non ha tanto senso correggerlo mò, anche perché così capite quanto sono svampito ultimamente :)

IceHeart Princess 13 dicembre 2010 15:50  

No Gigi, nun fa accussí. Lasciatelo dire da una cazzara pentita sulla via della redenzione. Mai guardare indietro. Solo avanti. Non pensare al tempo che hai impiegato ad arrivare qui, ma quanto poco ne manca per raggiungere Andrea (si vabbé anche quella cosa lí, la laurea XD). Ci sei. Manca cosí poco. Gli slittamenti della tesi poi sono fisiologici. Una volta che non é colpa tua :)). Vedrai tua madre si calmerà non appena leggerai ad alta voce al parentado una frase strappa lacrime a lei dedicata sulla prima pagina della tesi.
Un bacione.

Gianpy 13 dicembre 2010 17:34  

Beh Giò a conti fatti sai che il mio Natale potrebbe essere PIU' PEGGIORE del tuo? (la licenza grammaticale ci vuole proprio in questo caso...) :\
Comunque almeno oggi ho sistemato una volte per tutte la faccenda della tesi, ritrovato la persona che so perfettamente che mi farà star male per l'858° volta nell'arco di 6 mesi... ma ormai c'ho fatto il callo -.-'
Quanto ad Andrea, vedi di non trattarmelo male che sennò finirai per non trovare più il modo di stare zitto... ;)
Ah! e cosa più importante: ti prego di non perdere mai la tua candida vena poetica... sai che ci tengo troppo *___*

art_693 14 dicembre 2010 17:55  

Ma per favore !!!
Ricorda che a volte questi possonoessere i tempi della maturazione. Un pò di messa alla prova non fa male, davvero, consente di verificare quanto ci si tiene al altro.
Quindi cerca di non fare pagare aglia altri le colpe che non hanno, anzi, neanche a te stesso...
Non sei programmato per compartarti come tua Mamma in quello che non ti va di laei, sei libero di scegliere come vuoi essere, e di migliorare.
Per la tesi, insomma dai, va tutto bene, studia, fai il bravo e pensa alla tua stellina che ti aspetta e ti pensa quanto te...

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP