sabato 24 settembre 2011

IVA al 21%


Ieri sono stato all'Ikea per prendere una libreria Billy e ho avvertito un senso di fastidio nel vedere scritto 21% sullo scontrino. Spesso capita di sentire notizie in televisione e rimanere un semplice spettatore. La reazione può essere "per fortuna non è capitato a me" oppure "speriamo che cambi qualcosa", ma il tutto visto come un semplice spettatore che vede e sente ciò che succede intorno quasi passivamente.

Le cose poi cambiano quando quelle cose inizi a viverle e a provarle sulla propria pelle ed ecco allora che inizi veramente ad indignarti. Ed è un po' quello che è successo a me nel vedere quello scontrino che riportava 21%. Ovviamente la differenza di prezzo tra il 20 e il 21 percento non è esagerata per gli acquisti di basso/medio importo, ma resta comunque il fatto che alla fine chi devi accollarsi i costi di una crisi economica sono sempre i soliti proveri cristi. Certo, anche i "ricchi" che acquistano pagheranno il 21%... ovviamente ciò è vero, ma quando un "ricco" acquista un Mercedes da 40mila e passa euri lo fa di solito intestando l'auto all'azienda e quindi scaricandosi l'IVA e ciò succede in tantissimi altri acquisti.

Ma la cosa che fa ancora più arrabbiare è il pensiero che questo 21% non diminuirà dopo la crisi economica, ma rimarrà tale come tutti gli aumenti di tasse e balzelli che ci sono stati in passato e sarà oggetto sicuramente di ulteriori aumenti nella prossima futura crisi.

Cosa fare? Nulla perchè tanto la maggioranza degli italiani che sono andati a votare hanno scelto questo Governo quindi rispettiamo la loro volontà in attesa di tempi migliori.

Image Hosted by ImageShack.us

3 commenti:

Andrea 24 settembre 2011 15:40  

A mio modestissimo parere l'aumento dell'iva è il meno dei mali.
Sicuramente usciranno un po' più di soldi dalle nostre tasche ma si è stimato che una famiglia di 4 persone spenderà ben meno di 1.000 euro in più all'anno.
C'è infatti da ricordare che i generi di primissima e prima necessità hanno l'iva agevolata al 4% e al 10% e queste aliquote non sono state aumentate.

Invece con questa manovra, e il tutto è stato ben poco pubblicizzato, sono state ridotte le detraibilità di spese ben più comuni e inevitabili: spese mediche, interessi del mutuo, contributi previdenziali, ecc... e se ne prevvedono altre.

Inoltre è stata reinserita la tassazione della prima casa e sono stati aboliti regimi fiscali che agevolavano giovani imprenditori.

Tutto ciò sarà realtà se non si arriverà alla parità del bilancio nel 2013. (Perchè ci sono speranze?)

P.S.: non è stata invece ridotta la deducibilità delle erogazioni ai partiti politici.... come mai?

P.P.S.: con questo post non voglio dire che sono d'accordo con l'aumento dell'iva solo precisare qualche punto della manovra... sempre meglio specificare prima di prendere insulti :)

MirkoS 24 settembre 2011 16:04  

Caro Andrea qui nessuno insulterà mai nessuno e se qualcuno osasse verrebbe messo subito alla porta.

Sono invece ben accetti i confronti anche se accesi, magari poi ognuno rimarrà sulla sua posizione, però almeno ci si è confrontati.

Quello che dici è verissimo, però l'IVA al 21% è quella più lampante, quella imposta che noti subito. Le altre te ne accorgerai col tempo quando capirai che il tuo potere di acquisto è diminuto. Proprio per questo motivo non ho ancora visto una vera e propria rivoluzione per le pensioni, i giovani andranno in pensione con somme ridicole, però visto che l'evento è così lontano ci preoccupa, ma non ci allarma.

Ultima cosa sull'iva sui generi di primissima necessità, io sono contrario al 100% perchè lo Stato non può chiedere al suo Popolo di pagargli una tassa per mangiare.

dario 24 settembre 2011 21:25  

Bentornato MirkoS. Passato il dolore alla schiena? Eheh figliolo mio la vecchiaia avanza a grandi falcate :)

Il sig. Andrea è il "marito di Gigi"? Complimenti, Lei si che scrive divinamente :D:D:D:D

Accetto pure l'aumento dell'Iva, ma voglio vedere pure il dimezzamento dei deputati, dei senatori, la cancellazione delle province, la fine insomma di tutta sti magnamagna a sbaffo.

Sapete di quanto è aumentata la mia pensione in 5 anni? Cazzo...e pure porca vacca: 25 euro :(((((
Nemmeno so di quanto è aumentata in tale periodo il costo della vita, meglio!!!!!.

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP