sabato 4 aprile 2009

Trenitalia si scusa per il disagio

Ieri sono arrivato a casa distrutto, oltre 6 ore di treno per fare meno di 200 km. Arrivo in stazione molto in anticipo, prendo posto sul mio treno già pronto sul binario, copro il sedile con il mio giacchetto perché sono talmente puliti che ho paura di sporcarli, mi metto a leggere il giornale: al Vittoriano c'è la mostra di foto e filmini di famiglia, che bello la dovrò sicuramente vedere. Stranamente il treno parte in orario, lentamente esce dalla stazione Termini.

A una decina di kilometri da Roma, il treno si ferma. Passano 10 minuti: forse deve passare un intercity. Passano 20 minuti: forse l'intercity è in ritardo. Sono quasi tre quarti d'ora che aspettiamo: forse si è buttato qualcuno sotto al treno, però non si è sentito alcun rumore di ossa maciullate e nemmeno si vedono pezzi di carne umana splattata sul binario eppure io sono nelle prime carrozze.

Dopo un'ora di silenzi passa il controllore "si è rotto il locomotore" ah mbé "stanno mandando un nuovo locomotore" bene così ripartiamo. Ripartiamo? Macché, passa un'altra ora e alla fine vediamo arrivare un locomotore, che una volta agganciato il treno lo riporta a Termini. Due ore e mezza in ostaggio di Trenitalia senza notizie ad aspettare un locomotore dalla stazione di Termini, praticamente a pochi chilometri dove ci trovavamo noi, non per continuare il viaggio, ma per ritornare a Termini.

Vorrei capire chi è sto superintelligentone, sto splendido dirigente di Trenitalia che ha preso sta decisione. Secondo voi centinaia di persone che vengono tenute in ostaggio per due ore e mezza il cui treno viene riportato di nuovo alla stazione d'origine, beh secondo voi appena scenderanno dal treno cosa potranno fare? La risposta è facile: hanno assalito controllori, polizia, sono saliti su intercity in partenza, sulla TAV praticamente il caos.

Tutti i treni in ritardo, persone che si accalcavano, che gridavano, il controllore dell'intercity che diceva "dovete pagare il supplemento" ...cosa? dopo che mi hai fatto perdere tutto sto tempo, dopo che sono salito sul primo treno utile stracolmo di gente, stretto come delle acciughe e senza posto, tu hai il coraggio di chiedermi pure il supplemento? Ma io ti dò un supplemento di schiaffi.

Un'emergenza stupida, un locomotore che si guasta a pochi kilometri da Termini, che poteva essere risolta in pochissimi minuti, ha creato invece lo scompiglio ieri pomeriggio a Roma per tutti i viaggiatori in partenza e in arrivo.

Farebbe bene il signor Berlusconi invece di limitarsi a indossare il cappello da ferroviere e vantarsi tanto per la linea ad alta velocità, pensasse pure a noi poveri pendolari che tutte le mattine o nei fine settimana prendiamo il treno per recarci a lavoro o per andare a studiare. 

Non esistono solo i manager che usano la linea Roma-Milano, ma ci sono anche migliaia e migliaia di pendolari che devono subire treni in perenne ritardo, sporchi, vecchi e con un personale incapace di fornire assistenza quando ce n'è bisogno.

MirkoS

3 commenti:

Riccardo 4 aprile 2009 13:03  

Io sono un pendolare come te Mirkos e ne ho viste così tante, ma così tante, che sparerei a vista a qualsiasi appartenente alle FS... Il mio viaggio quotidiano dura mezzora, una volta ebbi persino un ritardo di un'ora, a giugno, causa "caldo" :S
Per non parlare dei ritardi giornalieri di come minimo 15 minuti....

Ps: mi raccomando informati per il rimborso del viaggio, perchè non bisogna fargliene passare nemmeno una a quelli là...

Alessandro! 4 aprile 2009 18:16  

Basta che palle.
Non deve essere una consuetudine assistere a scene di decadenza simile.
Dovrebbero essere rare le volte che qualcosa va male,... invece da noi funziona sempre tutto al contrario.
Io Mi te capisco veramente tanto.
Ma se aprissimo un ristorante italiano a Londra?? :D

MirkoS 4 aprile 2009 19:42  

Il problema fondamentale è che Trenitalia non ha concorrenza, non hanno mai costruito il terzo binario e neanche il quarto, si basano sugli aiuti dello Stato con manager incompetenti e stipendi da favola.

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP