martedì 2 marzo 2010

Plagiare…oh oh…

Settimana Sanremese da poco conclusasi, quale migliore occasione per parlare di plagio? Morgan che accusa Mengoni di avergli rubato una canzone destinata alla scorsa finale di X-factor, tale Franco Simone (che perdonate l’ignoranza non so chi sia) che incolpa l’autore del testo della canzone di Scanu, Pierdavide Carone, di aver fatto riferimenti non troppo impliciti ad alcuni suoi testi e Daniele Babbini (who?) che rivendica la paternità della canzone di Noemi “per tutta la vita”. Tra l’altro due dei tre autori di quest’ultima sono gli stessi. Visto che ho trovato un video sul tubo ve lo posto, così potete giudicare direttamente voi.


Senza contare la Clerici che va rivendicando in ogni dove la paternità di “Ti Lascio una Canzone” scopiazzato a suo dire da “Io Canto” condotto dal buon Virginio Scotti.
Ma sto post non c’entra niente con Sanremo. Non so se la cosa mi fa più divertire, mi fa provare imbarazzo per il soggetto di cui sto per parlarvi o mi rende più orgoglioso perché, aho, mica è da tutti “subire” un plagio. Un articolo di Bloginpillole è stato completamente preso di sana pianta, modificato in modo da essere adattato alla scrittura di un bimbominkia tredicenne e spudoratamente incollato su un altro blog, letto probabilmente da quattro gatti e due cani, che giustamente voleva fare il botto, oppure solamente colpo sul bel Mattia. Tenero lui.


Va beh va, vi posto uno screenshot, divertitevi con me!

Titolo:
TITOLO 1
Dico io, ma fatti furbo, cambia almeno il titolo no? E per cambia intendo non solo la posizione delle parole. Vivaddio la lingua italiana è ricca di sinonimi. Tralascio la foto, ovviamente la stessa pubblicata da me e sempre da me personalmente fatta tramite screenshot su un video di Mattia. Ma la parte più bella arriva col testo:
TESTO 1


Ma c’è bisogno di commentare? :D

Si, infatti ho lasciato un commento sul blog in questione rivendicando la paternità dell’articolo (devo decidere se fa tanto “rissa tra bimbiminkia” oppure “ah bello, abbassa la cresta che qui il boss sono io”) che ovviamente non verrà mai approvato. Vi terrò aggiornati.

Ma dimmi tu se devono andare a “rapire” in casa di un Sardo…

Gigi

10 commenti:

davide 2 marzo 2010 10:24  

Scopro ora che Jerry scotti si chiama in realtà Virginio.
Anyway .... che dire. avresti dovuto mettere il link al blog per permettere a tutti noi di andare a rivendicare la tua paternità. Se tu sei padre dell'intervista io mi sento tanto zio acquisito (ha senso sta frase???)
Cmq è un onore subire un plagio, vuol dire avere un certo successo.Non si ruba agli sfigati ma a chi ha qualcosa di decente da farsi rubare. Daje Gigi .... :D

Maurizio87 2 marzo 2010 11:29  

Come ha osato???
Se ti serve un picciotto siculo per intimidirlo basta fare un fischio. Potrebbe capitare che INSPIEGABILMENTE e ACCIDENTALMENTE il suo motorino possa prendere fuoco con enorme nostro dispiacere.
Ma io dico: ma almeno mettere un riferimento. Cioè uno si fa il mazzo per fare delle domande e il primo sconosciuto che passa se ne appropria come se fosse farina del suo sacco bahhh. Gi fatti valere!!!
(in effetti adesso il bimbominkia di 13 anni sembro io.... vabbè dettagli).
Un ultimo appunto: la canzone di Noemi e quella dell'altro tizio sono identiche. Vabbene che le note sono 7 , ma un pò di fantasia non guasterebbe.

Gigi 2 marzo 2010 12:36  

Da, ecco il link :D

http://www.mondoteen.com/mattia-fauci-imitazioni-fenomeno-del-web

Mau perfetto, C'erano un Sardo, un Siciliano e un Napoletano... io fossi in lui morirei di paura!

Giulio 2 marzo 2010 17:36  

Ciao a tutti,
sono Giulio e sono l'amministratore del Teenblog.

Sono stato io a dare il compito di fare un articolo su il mitico Mattia (dando lui il link del fanclub su FB e quello di Youtube), quindi non mi aspettavo assolutamente che potesse copiare.

Appena ho visto (e approvato) il tuo commento sul sito, Gigi, sono venuto a controllare.
Bhè, come non darti ragione.

Ho appena modificato l'articolo, citandovi

PS: Il titolo l'avevo modificato io, quando ancora non ero a conoscenza del vostro articolo.

MI SCUSO A NOME DI TEENBLOG.
Giulio

Antonio 2 marzo 2010 17:54  

Ho scritto io l'articolo..ho 16 anni e non 13 innanzitutto e volevo dire solo che sono alle mie prime esperienze e mi dispiace di non aver messo il link del vostro sito alla fine dell'articolo.....in realtà pero mi scuso a metà perche ragazzi dai, non ho copiato l'articolo per niente...ho solo preso spunto da 2 domande che avevi fatto, solo 2. queste si chiamano FONTI, le fonti del web.....anche tu penso che le usi prima di fare un articolo....LA TUA è STATA LA MIA FONTE (e come ogni fonte avrei dovuto taggare l'articolo alla fine ma è stata una mia dimenticanza e me ne scuso). Pero pregherei vivamente di placare le parole...non ve lo permetto.
P.S: il titolo l'avevo inventato io ma l'amministratore me l'ha cambiato non sapendo l'esistenza di quello vostro, quindi non è colpa mia.

Gigi 2 marzo 2010 18:52  

Giulio, forse ho un attimo esagerato senza considerare nessuna attenuante.

Non avendo visto il commento approvato poi, ho deciso di scrivere l'articolo su questo blog perchè sono per la libertà di parola e quando questa non mi viene concessa non ho nemmeno la pazienza di aspettare.

Mi scuso per i modi magari non troppo ortodossi e per l'essermela presa con un ragazzino di 8 anni più piccolo, per di più alle prime esperienze, però quando mi parte la mano scrivo e scrivo e scrivo.

Detto questo, apprezzo la modifica dell'articolo, che sono andato a vedere ora e la scelta che vi fa onore di non censurare il commento. Solitamente qui su Blog in Pillole le citazioni le facciamo inserendo anche i collegamenti ipertestuali. Ma va bene così.

Per quanto riguarda la polemica con l'autore del post, mi permetto di dire che c'è una notevole differenza tra l'utilizzare una fonte e "prendere in prestito" un pò di frasi. Io stesso per capire chi fosse Mattia mi sono ovviamente servito di altre fonti, non conoscendo per dire, nemmeno il suo cognome. Il resto delle informazioni le ho chieste direttamente a lui e le ho estrapolate dai vari video sul web. Tanto più che tu hai citato esattamente le tre imitazioni citate da me, quando ce ne sarebbero minimo altre 4 o 5 degne di nota.

Risolto tutto comunque. Che serva per ricordarsi che per evitare disguidi simili, l'importante è citare le fonti, quando come in questo caso, ci si fa un riferimento tutt'altro che implicito.

Gigi

Antonio 2 marzo 2010 21:41  

Sono Antonio, ok mi scuso....la prossima volta vi taggherò. :-(

Maurizio87 2 marzo 2010 22:05  

Apprezzo veramente la risposta matura e coscenziosa dell' amministratore Giulio e la correttezza nell'aver comunque postato il messaggio di Gigi... mi è piaciuta un pò meno la risposta dell'articolista. Capisco che è alla prime armi ma è giusto che impari certe cose per il futuro: non importa se riporti 2 frasi o 115... il problema è che è sbagliato non far notare il lavoro fatto da un'altra persona. Tralasciando questo inconveniente, gli auguro davvero il meglio per i suoi lavori futuri ;)

Manu 2 marzo 2010 22:44  

Innanzitutto concordo con l' intervento di Davide quando afferma "Cmq è un onore subire un plagio, vuol dire avere un certo successo.Non si ruba agli sfigati ma a chi ha qualcosa di decente da farsi rubare. Daje Gigi" e con Maurizio87 "mi è piaciuta un pò meno la risposta dell'articolista. Capisco che è alla prime armi ma è giusto che impari certe cose per il futuro"
Impara ANTONIO: SI CITANO LE FONTI CAXXO!!!!!!!!!!!!!!!!!

Il signorino ANTONIO (la rettifica degli anni lo fa ancora più immaturo...... XD) deve imparare ancora molto: un pò di umiltà non gli farebbe assolutamente male. L'ho letto saccente e indisponente: il secondo intervento riparatorio era meglio non lo postasse...........
Io avrei chiesto scusa se se e senza ma nel primo!!!!!!!!!!!!!!!

E Gigi si è dimostrato un SIGNOR SARDO :))))))))))
OT: ora capisco il boom delle visite....................... :P

davide 3 marzo 2010 10:46  

Sto via un pomeriggio e qui scoppiano risse via web :D che figo!
Non prendetevela tutti con Antonio vi prego, io sono un giornalista pubblicista e so quanto è difficile scrivere pezzi che citino "fonti altre" e non offendano nessuno. Tanto qualcuno si offende sempre.
Antonio però, ti posso dire una cosa??? Ti prego, quando inizi una frase continua fino alla fine rivolgendoti alla stassa persona. NOn passare dal singolare al plurale come niente fosse.
Bene, ho detto tutto. Ma alla fine della fiera sto Mattia, poveretto, ha trovato l'anima gemella?

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP