martedì 18 maggio 2010

Bandiere a mezz'asta



In Afghanistan si e' in guerra e in guerra si muore. Ieri sono caduti altri due giovani che hanno scelto di indossare l'uniforme mettendo in conto il rischio della morte. E la morte li ha tolti agli affetti dei loro cari.

Sara' giusta o ingiusta questa fottutissima guerra, ma il dramma e' che la vita di due ragazzi e' stata spezzata negandogli qualsiasi futuro. Era un rischio che correvano e la sorte gli e' stata avversa.

Vedere due bare avvolte dal tricolore fa uno strano effetto specialmente quando si inizia a pensare che in quelle bare ci sono delle persone che pochi minuti prima ridevano, scherzavano, pensavano al rientro in patria, avevano una vita piena di aspettative. Ed e' proprio in questi momenti che ci si chiede se ha senso morire per un paese che non conosce il valore della vita.

Ciao a Luigi e Massimiliano.

Image Hosted by ImageShack.us

3 commenti:

Manu 18 maggio 2010 21:56  

Maledetta guerra!!!!!!!!!!!!!!!!!
Mi unisco a te Mirkè scrivendo solo:
CIAO RAGAZZI E CHE LA VOSTRA MORTE SERVA A QUALCOSA.

Lolò 18 maggio 2010 22:54  

:(

Marco 19 maggio 2010 09:55  

Eppure io guardo la foto del giovane..e non faccio altro che domandarmi..come? Come fa un ragazzo a scegliere di arruolarsi e partire per una missione sapendo dei rischi che corre? Potete dirmi che qualcuno deve pur farlo, che sono morti da eroi...ma...sarò forse una voce fuori dal coro oggi..ma io di eroico, nella guerra, non ci vedo proprio nulla. Penso a tanti miei coetanei..ai loro discorsi. Penso che molti di loro scelgono la strada dell'esercito perchè dicono: "Non so fare nulla..." e così, pur di guadagnare, decidono di rischiare la propria vita in queste missioni. Non sono la maggioranza, certo, ma sono comunque una buona fetta dei giovani che partono. E allora mi domando...ma siamo nel 2010...oppure non me ne sono accorto e siamo tornati ai tempi in cui i giovani erano costretti a farsi preti o mercenari pur di sopravvivere? Ma perchè tutto deve risolversi con le armi?
Ai morti di questa continua guerra, a tutti i morti, italiani, stranieri, alle popolazioni che ogni giorno perdono vite care tanto quanto quelle dei nostri soldati...a tutti loro va una preghiera...ma perchè davvero non siano morti invano..io credo che si debba davvero cominciare a riflettere...SERIAMENTE....
Ciao Mirkè! E scusa il piccolo sfogo...un abbraccio

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP