venerdì 2 luglio 2010

Lotta per la sopravvivenza.

Ieri pomeriggio mentre beato cazzeggiavo su internet sono stato attirato da rumori molesti provenienti da fuori. Si trattava di un incessante sbattere d’ali. Lì per lì non ci ho fatto troppo caso, vivo circondato dai piccioni, peggio del mio mito in “Mamma ho riperso l’aereo, mi sono smarrito a New York”.
Dopo circa due minuti ho deciso di buttare un occhio fuori dalla finestra e sono corso a prendere la macchina fotografica. Di fronte a me questa scena:



Potrebbe sembrare un comportamento crudele e spietato, io ci ho visto solo una scena di caccia tra animali. Una lotta ad armi pari. Il piccione ha dalla sua l’agilità che non ha saputo sfruttare nel momento in cui è stato catturato, il gabbiano la forza. Poco prima che iniziassi a filmare, il piccione è riuscito a liberarsi ma aveva probabilmente un’ala spezzata ed è riuscito a fare qualche metro, prolungando solamente la sua agonia.
L’unica cosa che mi ha fatto un po’ impressione è che il gabbiano ha lacerato il dorso del piccione e ha iniziato a divorarlo quando era ancora palesemente vivo.
La legge del più forte.

Gigi

7 commenti:

Pegasus 2 luglio 2010 16:17  

Terribbbileeeeeee! O_o
non sapevo che gli uccelli si mangiassero tra di loro

Davide 2 luglio 2010 21:12  

Sinceramente mi fa un po' schifo ... non ho guardato tutto il video

Kost 3 luglio 2010 00:44  

povero uccello :o

SkraM 3 luglio 2010 07:06  

ma nonp otevi gettargli qualcosa? >_<
povero colombello ;_;

art_693 3 luglio 2010 15:32  

Ahia... un pò hard come video... Io avrei fatto chiasso subito lanciando acqua, giornali che ne so... Quando ero in francia, ho vissuto un poco al interno del costa azzura e avevo un piccolo giardino, con 2 galline... I cani hanno fatto un macello, e ho dovuto finire io il lavoro, le avevo da quando erano dei pulcini ed erano molto "di famiglia". Pensarci mi da ancora i brividi.

Gigi 3 luglio 2010 15:52  

Purtroppo non aveva senso lanciare oggetti o far chiasso, quando mi sono accorto del casino ormai il piccione era già stato catturato da qualche minuto e aveva subito gravi ferite. C'è stato un momento, infatti, nel quale è riuscito a liberarsi da solo prima che iniziassi a filmare ma è durato pochissimo perché non era più in grado di volare, presumo a causa delle ferite. Giacché la ripresa è stata effettuata su un tetto, poi non avrei potuto far nulla per mettere fine alle sofferenze del piccione gravemente ferito, quindi tanto valeva lasciarlo uccidere al gabbiano, almeno poi se n'è cibato...

art_693 3 luglio 2010 18:49  

Dura lex sed lex. NOn sempre si fa quel che si vuole e a questo punto meglio cosi

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP