martedì 12 ottobre 2010

Il 3D in tutte le salse

Sembra che sia l'unico argomento che conta quando si va a vedere un film o si deve scegliere un televisore per casa. Le sale cinematografiche dove è possibile vedere film in 3D spuntano come funghi, si stanno facendo grossi investimenti per diffondere questa tecnologia, questo nuovo modo di vedere un film. Il 3D ormai lo possiamo vedere al cinema, ma anche direttamente nelle nostre case grazie all'avvento di televisori LCD che integrano questa tecnologia.

Ma al di là delle mode, che come sappiamo sono passeggere, la domanda importante che ci si pone è se questo 3D serve ed avrà veramente questo successo che si spera o è solo un fenomeno da baraccone?

Certo è che se in un negozio provate a mettere un televisore 3D e un paio di occhialini vedrete subito la fila di persone curiose di provare questa nuova esperienza, ma c'è il rischio decisamente concreto che l'entusiasmo finisca all'esperienza di test fatta al negozio. Ci sono ovviamente altri dubbi che potrebbero ostacolare la diffusione di questa tecnologia:
  • i costi, molti hanno un bilancio talmente passivo che difficilmente possono permettersi occhiali attivi 3D dal costo di 100 euro ciascuno;
  • i lettori blu-ray 3D sono ancora poco diffusi oltre a costare molto di più dei semplici lettori 2D;
  • lo spettacolo vale la candela? un conto è vedere un 3D al cinema con un megaschermo che magari ti avvolge a 180° come negli IMAX, un conto è invece vedere un 3D sul proprio tv da 40 pollici distratti dalla luce esterna dove il rischio che la frequenza di otturazione alternata degli occhialini attivi vada in conflitto con l'illuminazione ambiente creando una sorta di "battimenti" cioè un'interferenza che fa lampeggiare la luce con un effetto molto fastidioso.
Lo scenario più probabile è quello dei giochi tridimensionali, l'unico che potrà trascinare veramente al successo il 3D.

A parte la novità e le prime esperienze di questa tecnologia, sono del parere che è molto più bello e rilassante vedersi un film in 2D piuttosto che uno in 3D. A me il 3D distrae seppure mi piaccia essendo io un patito della tecnologia, ma per ora preferisco il 2D.

Per concludere, ho scoperto che nemmeno il cinema porno è rimasto immune da questa tecnologia, in giro si possono trovare film porno in 3D che è possibile vedere anche semplicmente con gli occhialini passivi da 1 euro, per intenderci quelli con i vetri uno di colore rosso e l'altro blu. Se qualcuno ha a casa uno di questi occhialini può divertirsi visitanto il sito di DominicFord dove può trovare sia foto che video in 3D.

Buona visione!

Image Hosted by ImageShack.us

4 commenti:

Rainbow 12 ottobre 2010 19:18  

Bellissimo il tuo blog!

Enrique 12 ottobre 2010 21:35  

Anche qui a Madrid funziona cosí quando parli di andare a vedere un film! E pensa a quanto ci stanno guadagnando su questo fatto visto che c'era il periodo dei divx e quasi nessuno andava piú al cine...
Peró c'é na diferenza tra España e Italia ...In italia paghi per avere gli occhiali e li restituisci...En España paghi di piú pero poi te li puoi portare a casa gli occhiali e quindi al prossimo film é un euro che risparmi...Un abbraccio da Madrid ;)

art_693 12 ottobre 2010 22:10  

Hi hi questo si che andrò a vederlo sul sito. Tanto gli occhialini li ho da 20 anni, quando avevano fatto una serie di foto 3D su un giornale popolare in Francia.
Ma concordo con te, e l'aver visto in un negozio una tv con gli occhiali non mi ha convinto per niente, senza contare il mal di testa che arriva ben presto. Meglio un bel film 2D senza l'ombra di un dubbio.

Alessandro! 13 ottobre 2010 18:14  

L'obiettività di Mirkos è uno degli ingredienti fondamentali dei suoi post. L'adoro!


Mirkos io vorrei vederti, chissà questo fine settimana?

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP