martedì 9 agosto 2011

Registro per le coppie omosessuali a Cagliari, scoppia il putiferio e l’omofobia dilaga.

 
L’assessore alle politiche sociali, Susanna Orrù, ha annunciato l’istituzione di un registro delle unioni civili (punto presente nel programma elettorale del neo sindaco Massimo Zedda) nella città di Cagliari che ha subito scatenato l’ira dell’ opposizione e ha dato modo a decine di omofobi sardi di uscire allo scoperto.

Sulle pagine de L’Unione Sarda, tuona il predecessore della Orrù, Anselmo Piras:
È solo gazzosa di sinistra. Il primo cittadino ha tolto il crocifisso dal proprio studio e adesso la sua Giunta propone il registro delle coppie di fatto, anche quelle omosessuali. Vorrei proprio sapere che cosa ne pensa la Chiesa, che per ora è stata molto silenziosa qui a Cagliari. Nelle altre città d'Italia, per un crocifisso tolto da un'aula di scuola succede il finimondo”.

 

 


Il primo passo è dunque quello di invocare l’aiuto delle gerarchie ecclesiastiche cagliaritane per contrastare il decadimento della moralità, come da più parti fatto notare. Ma è leggendo i commenti di decine di persone rozze e culturalmente arretrate che la Sardegna, mio malgrado, da il meglio si sé, segno terribilmente evidente di come l’essere tradizionalisti e attaccati alle proprie radici non è sempre motivo di vanto.  

Si inizia con tale Palino, che dall’alto della sua laurea ad Oxford, dice:
fatti una famiglia scoppa, rimani incinta, partorisci ,questa si chiama famigia, non a vivere sulla groppa degli altri come gli zingari!”

Che non contento poi ribadisce:
“soppa fatti i figli come le persone normali poi possiamo parlare di diritti! troppo comodo a vivere alle spalle degli altri( come i parassitti)ciao f”.

Rilancia COMPDL (nomen omen):
Sta istituendo il registro delle unioni civili che sono un grandissimo bluff ideologico, che ha un unico scopo: demolire la famiglia come l'abbiamo conosciuta: una promessa d'amore per sempre, nella quale nascono e crescono i figli”.

Sulla stessa linea anche Palmer63:

Le priorità della sinistra sono fondalmente tre:
1) Non fare;
2) Distruggere;
3) Andare contro natura.”


Chi spiega al primo ignorante che la famiglia non è formata solo da due persone che scopano, una delle quali poi resta incinta e partorisce? E la crescita del bambino? La sua educazione? Il non fargli mancare mai l’amore regalandogli una vita serena e per quanto possibile priva di preoccupazioni e dolori? Ma esistono veramente persone che pensano che “famiglia” sia solo sinonimo di “fare figli”? Domanda retorica, lo so.
E ciò che più mi fa innervosire è che tali ignoranti poi trasmettono tutto il loro ridotto bagaglio culturale ai propri bambini, contribuendo inevitabilmente a tirare su una nuova generazione di omofobi italiani.

E al secondo spieghiamo che “una promessa d’amore per sempre” può riguardare anche coppie omosessuali? E tra l’altro, visto il numero sempre crescente di divorzi, dei figli di genitori separati che ne facciamo? Come è possibile che certe persone prima di esprimere giudizi così pesanti non si fermino un attimo a pensare? Perché danno fiato alla bocca vomitando tesi che fanno acqua da tutte le parti?

Del terzo vorrei sottolineare il terzo punto. “Andare contro natura”. Ancora ci sono persone che si ostinano a battere su questo punto. Come se l’omosessualità fosse una scelta, come se fosse la nuova frontiera della trasgressione, come se si diventasse omosessuali giusto per andare controcorrente. E ogni volta bisogna spiegare a queste persone con evidenti deficit cognitivi che comportamenti omosessuali in natura sono tutt’altro che rari. Che l’amore non ha sesso e quello omosessuale non vale meno di quello eterosessuale.

Che grazie a persone come loro, ci sono centinaia di omosessuali sardi che soffrono in silenzio, oppressi dal bigottismo dei piccoli paesini di provincia, dove l’arretratezza culturale impedisce loro di essere se stessi e di donare tutto il proprio amore a chi lo merita, relegandoli ad una vita di tristezza e sofferenza.

Gigi

6 commenti:

Manu 9 agosto 2011 22:22  

Gigi stai diventando un radicale!!!

Il titolo non corriponde a quanto scrivi successivamente: è un registro pe le coppie omosessuali o è un registro delle unioni civili? Il concetto cambia un pochino........
Non vorrei esser tacciato per ciò che non penso, ma sinceramente non trovo scandaloso che un etero dica che un bambino nasce da un rapporto tra donna e uomo; che poi noi non condividiamo queste continue battute omofobe,le trovo giustissime, come trovo giustissimo che un gay possa adottare un figlio. L'amore non ha sesso nè confini ma certe leggi naturali non si possono disconoscere (e non citarmi quell'uomo che oltre un anno fa ha partorito perchè la foto stessa mi ha letteralmente schifato).
Siamo realisti nella vita (forse è l'età che mi porta a scrivere queste cose) e cerchiamo di vivere e lasciar vivere.

Gigi 9 agosto 2011 22:33  

Manu si, hai ragione è un registro delle unioni civili che è ovviamente pensato principalmente per le coppie omosessuali, ma non esclusivamente.

Io trovo scandaloso il fatto che si dica che un bambino nasca necessariamente da un uomo e una donna come argomentazione per sostenere le proprie tesi omofobe.
E' ovvio che per farlo nascere occorreranno spermatozoi e ovuli, ma questo non deve essere motivo di discriminazione verso gli omosessuali. Come dire "tu frocio, non puoi avere figli per cui la famiglia normale è quella composta da genitori di sesso diverso, sta alla larga dai bambini". Perché alla fine il senso di quel commento era questo.

Certo che a mio figlio direi la verità su come nascono i bambini :)

Davide 10 agosto 2011 14:58  

La cosa che io non riesco a comprendere è perchè alcune persone hanno questa paura delle coppie omosessuali. Il riconoscimento delle unioni civili (omo e non) non toglie e non lede nessun diritto alla famiglia cosiddetta "tradizionale". Insomma a loro non cambia un bel niente. Non tolgo loro ne libertà, ne denaro ne nulla di nulla. Ma allora perchè? Non lo so, giuro non lo capisco. Non può essere solo la motivazione "morale" perchè moltissimi commentatori non sanno nemmeno cosa sia la morale. Boh.

A.B. 11 agosto 2011 12:40  

Una delle paure principali si chiama... EREDITA'. poi viene l'omofobia o di pari passo , se volete , io no spreco una parola nei confronti di gente si propio gente , che non ha la maturità intellettiva ma solo anagrafica per capire l'essenza di come una civiltà và aventi migliorandosi. La chiesa è chè c'entra? I suoi pareri frequentemente non solo non ci interessano ma , non sono di sua competenza sopratutto quando non può propio dare esempi di questo tipo... sono le classi politiche ( lo è pure la Chiesa se per questo) che per voti, e altri interessi. Non appoggiano il registro delle UNIONI CIVILI. Ugale per tutti i cittadini visto che di fronte alla legge a Dio siamo tutti uguali. O forse No? statemi bene Caproni.

Davide 12 agosto 2011 01:00  

Solo io non ho capito una parola del commento qui sopra?

Manu 12 agosto 2011 21:07  

ahhhhh Davide......se non hai capito tu...vuoi che abbia capito un mezzo rinco come me????
Mi sa che A.B. scrive per farsi pubblicità. Infatti sono il 6° utente che va a leggere il suo profilo ggrrrrr......

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP