lunedì 23 marzo 2009

Lezioni di...Sardo

Luca Argentero si divertiva con le sue lezioni di cioccolato, Francesca Archibugi sceneggiva quelle di volo con una straordinaria Giovanna Mezzogiorno, Luca Giurato impartiva quelle di italiano su Uno Mattina, la compianta Moana Pozzi ci deliziava con quelle di anatomia, la sempreverde Ilona Staller ci addotrinava con quelle di etologia circa il comportamento dei cavalli in determinate situazioni (leggenda o realtà?), la mitologica Lorena Bobbit allietava i pomeriggi delle casalinghe disperate con lezioni di tagliato e ricucito e Alberto Stasi a breve, nelle sue lezioni di economia domestica, spiegherà come si smacchiano i vestiti, le scarpe e i pedali delle biciclette. In allegato tre pareti dello studio di Porta a Porta, un campanello e quarantasei nei, così se malauguratamente vi uccidessero il gatto, sareste immediatamente pronti ad andare in onda.


Ma perché tutte queste doverose premesse? Spiegato il motivo, svelato l'arcano. Con somma gioia e animato da uno spirito patriottico che nemmeno Bush quando dichiarò guerra all'Iraq, voglio proporvi un corso di "Lezioni di Sardo". E lo faccio spinto da alcuni vecchissimi video di Aldo, Giovanni e Giacomo ai tempi di Mai dire Gol.

Perché proprio ora?

Perché soprattutto ultimamente, i Sardi, con le loro valigie di cartone e il porceddu sottobraccio, sbancano e sbarcano su tutto il territorio nazionale. Apripiste la corazzata Marini (che tristemente rinnega le sue origini dichiarandosi RoMMMana) e la Pamelona Prati (all'anagrafe Paola Pireddu, eh, quanti di voi lo sapevano? Quanti?) star del Bagaglino praticamente da una vita. Una ventata di freschezza da un paio d'anni a queta parte è giunta grazie ai giovani. Su tutti Marco Carta, recente trionfatore a Sanremo, Valerio Scanu papabile vincitore di Amici (che proprio per questo non vincerà), Geppi Cucciari indiscussa star di Zelig, "Pino la lavatrice" unico motivo per cui vale la pena guardare lo scadente Colorado Cafè e le due gemellone Serena ed Elga Enardu troniste di Uomini e Donne. Praticamente la metà delle persone che ho citato, in un modo o nell'altro, ruotano attorno a Maria de Filippi. Questo è un appello, Maria nota anche me. Dopo queste inutili premesse, ecco il video:

Il Sardo è una lingua, non è un dialetto. Primo insegnamento. E come per tutte le lingue partiamo dagli elementi base. Colgo l'assist del buon Nico e vado con i numeri fino a dieci:

1) Uno
2) Duoso
3) Trese
4) Bàttoro
5) Chimbe
6) Sese
7) Sette
8) Otto
9) Nòe
10) Deghe

E in aggiunta un'espressione che potrete utilizzare, anche ora per esempio, per dirmi in maniera molto gentile di non rompere i coglioni: "Non mi sèghese sa conca".

Gigi

6 commenti:

Anonimo 23 marzo 2009 19:57  

Gigi sposami

davide 23 marzo 2009 20:13  

hai dimenticato Elsa Murru :D

Gigi 23 marzo 2009 20:33  

Domani posso pure chiudere il blog, ho già trovato marito...o moglie?!!!

Davide, ma porca miseria è verooo!!!

P.S. Ho modificato il post, senza scherzi, credo tipo una dozzina di volte. Odio il linguaggio Html e devo imparare che non posso scrivere un post su word e poi trasferirlo sul blog.

Gigi non puoi farlo...No, ma più. Punto.

manu 23 marzo 2009 23:47  

ehhhhh...guarda che non solo il sardo è una lingua!
Pure la mia.....se vuoi facciamo un miscuglio sardo/friulano e i lettori non capiranno un kaxxo:D
COMPLIMENTI x il marito.
OT: Basta aprire un blog e ci si trova già accoppiati...e poi dici che non hai un buon latoB XD

serpentemarino 24 marzo 2009 01:34  

NO... gigi sposa me!!!

Simone86 24 marzo 2009 14:31  

Ahahahhahah! Che scemo! Ti adoro! :)

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP