domenica 17 ottobre 2010

New Generation

<\/param><\/embed><\/object><\/div>";" src="http://lh4.ggpht.com/_dYwLOK8KYm8/TLhe8Hezm1I/AAAAAAAAAuk/R_zt11k1fA4/video109315b91d0b%5B2%5D.jpg?imgmax=800" style="border-style: none;" galleryimg="no" alt="">



Comunque fare una cosa del genere è sempre stato il mio sogno quando andavo a scuola…

Gigi

10 commenti:

MirkoS 17 ottobre 2010 15:47  

Energica la tipa però :D

Davide 17 ottobre 2010 18:07  

Ooh io l'ho fatto. Me ne pentii poco dopo.

MirkoS 17 ottobre 2010 18:09  

Nooooo racconta, rendici edotti tu con quel facchino così dolce :D

Marco 17 ottobre 2010 18:44  

Oddio...anche io ho litigato con una prof.ssa. Ma non era la mia..la conoscevo e ci avevo fatto dei laboratori al liceo. Però non in maniera così energica!! E cmq...la tragazza avrà pure esagerato..ma diceva delle cose sacrosante! Molto spesso i prof si impuntano e puoi fare tutto quello che vuoi...ma difficilmente cambieranno idea!

Pegasus 17 ottobre 2010 21:15  

Madonna queste nuove generazioni veramente O_o
Marco capisco che la ragazza possa aver avuto le sue ragioni, ma non ti incazzi in questa maniera e sbraiti come una folle!! Poi la scenata è decontestualizzata, però mi pare eccessivo in ogni caso, e che gli avrà mai fatto sta prof, che fra l'altro per come "tenta" di difendersi mi sembra un agnellino indifeso!

Manu 17 ottobre 2010 22:32  

Certo che uno a cui piacerebbe insegnare inglese un domani e che termina il post scrivendo ciò che leggo....mi lascia alquanto perplesso.
Ragazzina viziata e villana e insegnante incapace.

Gianpy 17 ottobre 2010 23:13  

sono d'accordo con Manu sui giudizi circa la ragazza e l'insegnante... tutti abbiamo avuto insegnanti che avremmo voluto prendere a male parole, ma alla fine, per lo meno nella maggior parte dei casi, ha prevalso, magari anche a malincuore, il rispetto per i differenti ruoli.
Ormai la situazione è decisamente degenerata, e francamente non invidio chi vuole intraprendere quella che dovrebbe pur sempre essere una dellle attività, almeno in teoria, più prestigiose..
Personalmente la cosa più "grave" che ho fatto in tal senso è stata mandare a fanculo un prof dell'università che mi aveva fatto storie per la firma sul libretto (non mi ero accorto che non aveva firmato ed ero andato via subito dopo l'esame... poi salito sul treno me ne avverto e corro disperato in facoltà... fortunanatamente l'esame era ancora in corso, ma non ho potuto risparmiarmi la ridicola ramanzina del prof...).
Peccato che il "mavaffa..." gliel'abbia detto in playback e mentre ero di spalle... se ne accorsero solo gli assistenti ;)

Davide 18 ottobre 2010 10:24  

Praticamente la prof di chimica ci aveva riconsegnato dei compiti in classe. Chi mi conosce sa che io lego con la chimica come l'olio sull'acqua. Avevo preso un 5. Io risi dicendo "Beh almeno mi alza la media dal 3,5 del compito scorso!"

Lei si arrabbiò tantissimo dicendo che non c'era nulla da ridere, che mancavo di rispetto a lei e alla sua materia, che alla mia età se avesse preso un 5 sarebbe corsa in bagno a piangere per la vergogna di dirlo a casa, che avrei dovuto invece andare da lei a parlarle per porre rimedio a una situazione disastrosa nella sua materia che era incomprensibile a tutti gli insegnanti (infatti nelle altre materie andavo bene).

Le vennero le lacrime agli occhi dicendomi queste cose e io, non so con quale coraggio, le dissi "Ah prof', mavaffanXXXX, è solo un 5 su".

Mi buttò fuori dalle classe. Non mi mando dal preside perchè sarebbe stata una sospensione e lo sapeva (era un liceo privato il mio e sul comportamento non tolleravano errori).

Insomma dopo mi pentii perchè mi resi conto che lei mi disse quelle cose piangendo, che davvero teneva a me e voleva farmi entrare un mininmo di chimica in testa. Avrebbe potuto farmi sospendere, rovinare l'anno e molte altre cose. Avrebbe potuto contattare i miei genitori invece non fece nulla. Mi scusai il giorno dopo. Mi abbassò il 5 a 3,5 per non alzarmi la media e mi disse di prepararmi per la settimana dopo.

Presi 5 :) Ovviamente restai zitto e non commentai!

Gigi 18 ottobre 2010 14:53  

Manu, siamo stati tutti studenti e abbiamo avuto tutti professori stronzi, soprattutto quelli più vecchi che magari si vantavano di avere 30 anni di insegnamento alle spalle e in tutto quel tempo non si sono mai aggiornati sui cambiamenti comportamentali dei ragazzi per tutto quell'arco di tempo.
Cos'avevo da spartire io con una troia che metteva i voti in base alla professione che esercitavano i genitori, per dire? I figli di avvocati, dottori, carabinieri e professori avevano voti molto alti, gli altri si dovevano accontentare dello STESSO VOTO, magari seguito da un più o da in meno o da un mezzo, per tutto l'anno.

Io un vaffanculo a una troia del genere gliel'avrei urlato volentieri, se avessi avuto le palle di farlo. Tanto che poi quando se ne andò la situazione in classe si ribaltò e i voti tornarono alla normalità.
Sta' gente merita solo di essere trattata di merda perché fa passare agli studenti la voglia di studiare dato che non viene premiato l'impegno.

Ha ragione Giaco, questa situazione è decontestualizzata, ma io in quegli anni un sono VAFFANCULO l'avrei urlato volentieri alla succitata prof e sticazzi dell'etica e del rispetto, si ha tempo per crescere.

IceHeart Princess 18 ottobre 2010 16:46  

Quanto ce l'avrei mandata anch'io la prof di filosofia *_*!

E' l'unico grande rimpianto che ho delle superiori. Soprattutto nei licei sei talmente vessato dalla pressione psicologica a cui ti sottopongono. Pensi che una nota ti distruggerà la carriera scolastica. Tornando indietro, ma quanti sfizi che mi toglerei.
Forse un favvanculo no, sono pur sempre una signora, però conosco la sua macchina e dove la parcheggia, a volte può capitare che le chiavi ti cadano di mano sfigurando una fiancata. Sono incidenti che capitano se sei una troia classista... ;)

Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Gli Autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli Autori di questo blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Hottest Men